16 Aprile 2024 06:16

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Valvole termostatiche obbligatorie: quando lo sono per legge?

Condividi

Valvole termostatiche obbligatorieValvole termostatiche obbligatorie

Le valvole termostatiche sono formate da due componenti chiave: la testa termostatica e il corpo della valvola. Questo meccanismo regola autonomamente il flusso dell’acqua calda in ciascun radiatore per raggiungere la temperatura preferita, che potrebbe variare da stanza a stanza.

Le valvole termostatiche manuali presentano una scala di valori da 1 a 5 sulla testa, rappresentando le diverse gamme di temperature selezionabili. Le valvole termostatiche elettroniche, invece, permettono di impostare precisamente la temperatura della stanza, visualizzabile sul display.

La valvola termostatica svolge il ruolo fondamentale di mantenere stabile la temperatura della stanza in cui è installata. Il sensore nella testa gestisce autonomamente l’apertura o la chiusura della valvola se la temperatura inizia a variare.

A partire dal 1° luglio 2017, l’Unione Europea ha imposto l’obbligo di installare valvole termostatiche nei condomini con riscaldamento centralizzato. Il costo dell’installazione varia in base al numero di termosifoni presenti nell’abitazione e al tipo di valvola scelto.

L’installazione di valvole termostatiche è sempre vantaggiosa, specialmente quando c’è una caldaia centralizzata collegata a un singolo termostato da parete. Il controllo sull’energia utilizzata si riflette sul costo totale del riscaldamento, portando a risparmi che possono arrivare fino al 30-40%.

VALVOLE TERMOSTATICHE: GLI ERRORI DA EVITARE

Valvole termostatiche obbligatorie: quando lo sono?

Se nelle vostre abitazione avete impianti di riscaldamento centralizzati, la normativa attuale impone l’installazione obbligatoria di valvole termostatiche o termo-valvole.

Il riferimento legislativo è il D.M. 26/06/2015, successivamente aggiornato con il D.Lgs 192/05 e esteso a giugno 2017.

L’installazione è richiesta per tutti i radiatori presenti nella casa, per prevenire il malfunzionamento dell’intera infrastruttura condominiale. Se non si procede all’installazione, a meno che non vi siano problemi tecnici che lo giustifichino, si può incorrere in sanzioni economiche, che vanno da 500 a 2500 euro.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile