Dicembre 2, 2022 08:18

Superbonus 110%: le banche locali cedono ancora il credito?


Qual è la situazione del sistema di cessione dei crediti edilizi del Superbonus 110% dopo il recente, e ultimo in ordine di tempo, stop da parte di Poste Italiane?
Oltre alle Poste hanno bloccato le nuove cessioni Banca Mediolanum, Unicredit, Credit Agricole, Monte dei Paschi di Siena, Credem e Bnl Bnp Paribas.
Le restanti banche hanno tutte peggiorato, rispetto a qualche mese fa, le condizioni di cessione, ma restano sul mercato con le proprie offerte Banca Popolare di Sondrio, Intesa San Paolo, Banca Sella, Carige e Fineco.

Il sistema di cessione dei crediti edilizi perde anche Poste Italiane, nonostante le recenti modifiche dei decreti Aiuti che volevano riaprire il mercato della cessione con la possibilità agli istituti di credito di rivendere i crediti ai clienti.

“Il servizio di acquisto di crediti d’imposta ai sensi del DL 19 maggio 2020 n.34, convertito con modificazioni nella legge 17 luglio 2020 n.77 e s.m.i., è sospeso per l’apertura di nuove pratiche. È possibile seguire l’avanzamento delle pratiche in lavorazione e caricare la documentazione per quelle da completare”.

Non lascia spazio ad interpretazioni quanto comunicato da Poste Italiane sul suo sito web, nella sezione dedicata: stop alla cessione dei crediti d’imposta maturati da bonus edilizi e superbonus per le prime cessioni, sospendendo la piattaforma dedicata al servizio di acquisto dei crediti d’imposta ai sensi dell’art. 121 del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio).

Salta quindi una delle possibilità rimaste per la cessione diretta da parte del beneficiario della detrazione e quindi si azzerano le possibilità di cessione. Le conseguenze colpiranno, se non verranno varati nuovi provvedimenti, coloro che avevano già avviato interventi con bonus edilizi o superbonus 110%.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie