23 Aprile 2024 09:59

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

La Pozza di Leonardo, l’acqua termale nel bosco

Condividi

Pozza Leonardo Valdidentro – Le terme gratuite di Bormio sono conosciute come Pozza di Leonardo, in onore di Leonardo da Vinci, che ne fece menzione nelle sue opere, inclusa il Codice Atlantico. Leonardo visitò la zona su richiesta del Duca di Milano Ludovico il Moro, con lo scopo di esaminare la gestione idraulica del bacino dell’Adda.

Le vasche si trovano nel  Parco Nazionale dello Stelvio e sono formate da acque che provengono dagli stabilimenti termali. Per raggiungere la piscina di acqua calda, bisogna partire da Bormio in direzione del Passo dello Stelvio e poi dirigersi verso Livigno. Fermandosi a lato della strada statale 301 del passo Foscagno, pochi tornanti dopo Bormio, sulla destra in direzione Livigno. Qui si trova un sentiero chiuso al traffico veicolare e caratterizzato da muretti con graffiti vistosi. La presenza di auto parcheggiate indica che si è vicini all’inizio della breve passeggiata.

Camminando lungo il sentiero nel bosco, si costeggia il torrente e, dopo un ultimo tratto su una passerella che si affaccia sul fiume e si aggrappa allo sperone roccioso, si arriva infine alla Pozza di Leonardo, situata al margine del bosco.

Il sasso Garibaldi e la sua leggenda

Il percorso pedonale da seguire è breve e non comporta sfide particolari. L’unico ostacolo (al quale però si deve fare attenzione) è l’ultima parte del tragitto di circa 4 metri, poiché il ponte, nonostante sia largo e a breve distanza dal fiume, non ha barriere protettive. Sicuramente non ci si deve addentrare nel percorso la sera al buio o quando le condizioni meteo non sono ottimali e senza le adeguate scarpe.

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile