28 Maggio 2024 11:07

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Quando la Valtellina è diventata italiana?

Condividi

valtellina italianaValtellina italiana

La regione storica che comprende la Valtellina ha vissuto una serie di eventi cruciali che hanno plasmato il suo sviluppo dal Medioevo fino al Risorgimento. Questo articolo esplora in dettaglio questi eventi, offrendo una panoramica dettagliata e accessibile delle principali vicende storiche.


La Formazione delle Leghe e la Lotta per il Controllo Territoriale (1367-1603)

1367 – Costituzione della Lega Caddea La Lega Caddea fu fondata con Coira come capoluogo. Questo evento segna l’inizio di una strutturata resistenza locale contro le pressioni esterne, soprattutto dei principi e dei duchi limitrofi.

1395 e 1424 – Emergenza della Lega Grigia Il primo nucleo della Lega Grigia si formò con Ilanz come capoluogo, seguito dal consolidamento nel 1424 con il giuramento a Truns. Queste alleanze dimostrano l’importanza delle alleanze locali nell’assicurare la difesa e l’autonomia regionale.

1436 – Costituzione della Lega delle Dieci Giurisdizioni Questa lega con Davos come capoluogo evidenzia ulteriormente l’espansione delle alleanze territoriali tra le comunità montane per contrastare le influenze esterne.

1471 – Unione delle Tre Leghe L’unione formale delle Tre Leghe segna la nascita della Repubblica delle Tre Leghe, un importante attore politico nella regione per i secoli a venire.

PERCHÉ LA VALTELLINA SI CHIAMA COSÌ?

1512-1526 – Occupazione della Valtellina e le Guerre di Musso La conquista della Valtellina, Chiavenna e Bormio nel 1512 amplia significativamente il territorio della Repubblica delle Tre Leghe. Tuttavia, questo periodo è anche segnato da conflitti, come le Guerre di Musso contro il Medeghino, che dimostrano la turbolenza dell’epoca.


Riforma, Controriforma e Rivolte (1526-1620)

1526 – La Riforma prende piede La Riforma protestante trova terreno fertile tra i Grigioni, influenzando significativamente la cultura e la politica regionale.

1589 – Successo della Controriforma in Valtellina La Controriforma ottiene un successo decisivo in Valtellina, dimostrando la complessa interazione tra fede e politica.

1620 – Il “Sacro Macello” La rivolta di Tirano, nota come il Sacro Macello, vede una tragica perdita di vite umane e rappresenta uno dei momenti più bui e sanguinosi della storia regionale, accentuando le tensioni confessionali.


Il Cambio di Sovranità e l’Unione alla Lombardia (1621-1859)

1797 – Indipendenza dalla Repubblica dei Grigioni e unione alla Repubblica Cisalpina Il tardo XVIII secolo è testimone di radicali cambiamenti politici con l’ascesa di Napoleone. La Valtellina si stacca dai Grigioni e si unisce alla nascente Repubblica Cisalpina, segnando una svolta significativa nella sua storia.

1815 – Il Congresso di Vienna Dopo la caduta di Napoleone, il Congresso di Vienna conferma l’unione della Valtellina con la Lombardia, ora sotto dominio austriaco, consolidando il cambiamento di alleanze e sovranità.

1859 – Ingresso nel Regno di Sardegna L’entrata della provincia di Sondrio e della Lombardia nel Regno di Sardegna, che presto diventerà parte del Regno d’Italia, completa la transizione della Valtellina da una regione contesa a parte integrante dello stato italiano.


La storia della Valtellina è una narrazione di alleanze, conflitti e cambiamenti politici significativi. Ogni evento ha contribuito a definire l’identità culturale e politica di questa regione, testimoniando la complessità delle dinamiche storiche europee.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile