Valtellina sugli scudi con Mortirolo, Aprica, Tirano e terrazzamenti

Condividi

Tutto è pronto a Sanremo (Imperia) per il lancio del 98° Giro d’Italia, il maggior evento di ciclismo in Italia e secondo al mondo dietro al solo Tour de France. Partenza domani dalla Riviera di Ponente e conclusione a Milano il 31 maggio con un’apoteosi stavolta nel segno di Expo 2015 dopo 3.481,8 chilometri circa.
Ventuno tappe, due giorni di riposo, tanta montagna e la Valtellina ancora una volta protagonista assoluta grazie all’azione ficcante del Consorzio Turistico Terziere Superiore, capace di promuovere l’approdo del Giro d’Italia anche nel 2015 agendo in collaborazione con i propri Partner del territorio. Due le giornate di assoluto rilievo:
-Martedì 26 maggio, 16^ tappa: Pinzolo-Aprica di 175 km;
-Mercoledì 27 maggio, 17^ tappa: la Tirano-Lugano (Svizzera) di 136 km.
Valtellina è sinonimo di montagna anche per le biciclette e il 26 maggio, il Giro scalerà Campo Carlo Magno, Passo del Tonale, Aprica, e Mortirolo per tornare in Aprica dove è fissato l’arrivo di tappa salendo da Corteno Golgi come al primo passaggio. Il fascinoso Mortirolo è dunque al centro dell’interesse della competizione e degli appassionati. Il ritorno di immagine del territorio sarà straordinario perché tra martedì 26 e mercoledì 27 i passaggi sui canali di Eurosport 1 (dalle ore 14.30) e della Rai saranno numerosissimi come dal palinsesto che segue per il broadcast italiano:
-ore 12.00: “Giro Mattina” su Raitre e Rai Sport 1;
-ore 14.00: “Anteprima Giro” su Rai Sport 1
-ore 15.10: “Giro Diretta” su Raitre e Rai Sport 1;
-ore 17.00, circa: “Processo alla tappa” su Raitre e Rai Sport 1;
-ore 20.00: “TG Giro” con sintesi della tappa su Rai Sport 1;
-ore 00.30: “Giro Notte” su Rai Sport 1.
Sui soli canali italiani, il Giro sarà dunque presente per oltre 6 ore al giorno: il che fa delle risorse impegnate un ottimo investimento per via del vantaggioso rapporto tra costi e ritorni di immagine garantiti da un evento nazional popolare di eccellenza.
L’indomani, mercoledì 27, il Giro con i suoi protagonisti e i suoi suiveurs muoverà da Tirano per dirigersi verso Lugano dove si celebrerà il solo sconfinamento all’estero di quest’anno (nell’amica Confederazione Elvetica, appunto) dopo aver percorso tratti estremamente interessanti dei terrazzamenti che da Tresenda si arrampicano verso Teglio per poi declinare su Sondrio in un tripudio di natura e di vigneti in modo particolare.
Le fatiche di Sergio Mascioni e Pierluigi Negri, rispettivamente presidente e direttore del Consorzio Turistico Terziere Superiore, sono state molteplici e si sono orientate anche verso l’allestimento del mezzo che per l’intero Giro d’Italia sarà presente nella Carovana Pubblicitaria che fa da apripista alla corsa per creare interesse attorno alle attività che si svolgono in Valtellina e che, insieme ai gadget, distribuirà anche 30.000 copie della “Gazzettina” appositamente redatta per sottolineare la presenza della competizione de La Gazzetta dello Sport ad Aprica e a Tirano.
Molteplice le iniziative di comunicazione dedicate alla corsa rosa, previste infatti due uscite pubblicitarie sulla Gazzetta dello Sport il 15 e 21 maggio, l’organizzazione della “notte rosa” a Tirano la sera del 26 maggio, gli ormai tradizionali concorsi “vetrine rosa” e “bici scuola”, e, assoluta novità 2015 per la Valtellina, l’iniziativa “libri in giro”.
Da sottolineare che tutte le attività di comunicazione promosse in occasione del Giro d’Italia 2015 sono state veicolate con il marchio Valtellina Expone, strumento creato appositamente per celebrare l’unione tra la Provincia di Sondrio ed Expo Milano 2015, e che racchiude a se realtà economiche ed amministrative del territorio.
Da ricordare, infine, che la Gran Fondo Giro d’Italia farà da staffetta domenica 17 maggio sul tracciato della tappa regina del 26 maggio Pinzolo-Aprica.
Fonte: Consorzio Turistico Valtellina Terziere Superiore

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie