Diritti e doveri nell’utilizzo di strade private

Esistono differenti tipi di strade private, spesso con utilizzo anche pubblico.

STRADE VICINALI – Sono strade private su cui insistono proprietà diverse, quindi passano attraverso terreni di differenti proprietari e sono diverse rispetto alle strade private, che insistono sul fondo di un solo proprietario e servono esclusivamente al suo utilizzo.

STRADE AGRARIE – Le strade agrarie o vicinali esclusivamente private vengono costituite per l’uso esclusivo e comune di specifici conferenti e servono solamente a questi soggetti.

PUBBLICO PASSAGGIO – Si trovano anche strade vicinali gravate da servitù di pubblico passaggio, aperte al passaggio di chiunque, che soddisfano esigenze di pubblico interesse reale, come ad esempio il collegamento con una scuola o una chiusa, che sono luoghi di interesse generale.

OBBLIGHI – Sulle strade vicinali (non soggetta al pubblico transito) possono passarvi, ma devono anche controllarla e mantenerla, tutti gli utilizzatori. Inoltre è facoltà dei proprietari, in comune accordo, la loro chiusura per impedire il transito ai non autorizzati.

SCOPO PUBBLICO – Se le vie servono a raggiungere diverse proprietà, ma contestualmente esiste anche uno scopo pubblico, queste sono gravate da servitù di pubblico passaggio e quindi è concesso il transito al pubblico.

ESPROPRIO – Se il transito pubblico è necessario a causa, ad esempio, di modifiche della viabilità della zona, il Comune può ricorrere all’esproprio del fondo, trasformando la strada da pubblica in comunale.

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Ultime Notizie