21 Giugno 2024 00:35

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Differenza cibo congelato surgelato: conservazione degli alimenti

Condividi

Differenza cibo congelato surgelatoDifferenza cibo congelato surgelato

Nella conservazione degli alimenti spesso si confondono, ma esiste una differenza tra prodotto congelato o surgelato, che si riferiscono a metodi di conservazione che richiedono un rapido abbassamento della temperatura dei cibi al fine di mantenerli freschi più a lungo. La grossa differenza nasce nella velocità di abbassamento della temperatura.

Nella congelazione gli alimenti vengono inseriti in un freezer ad una temperatura tra -7 e – 12 gradi, arrivando a -18 per carne e pese. Processo che a volte comporta la perdita di alcuni valori nutritivi e organolettici degli alimenti congelati, come si nota nel momento dello scongelamento, oltre al fatto che questa metodologia può causare anche il formarsi di grandi cristalli di ghiaccio (esterni o interni) sugli alimenti. Il congelamento mantiene il cibo fresco fino a quattro mesi, per cui sempre meglio scrivere le date sugli stessi.

La surgelazione non è una proceduta domestica, ma una tecnica industriale che porta velocemente gli alimenti a -18 gradi di temperatura. Si tratta quindi di un’alternativa ai cibi freschi che consente la conservazione più a lungo termine per cibi crudi o precotti, senza alterarne le caratteristiche nutrizionali e organolettiche.

COME RICONOSCERE IL PESCE FRESCO

Differenza cibo congelato surgelato

RICONGELATO – Come ci si accorge se un alimento viene surgelato e successivamente congelato? Osservando il prodotto questi sono segnali che inducono a pensare che sia stato fatto un ricongelamento: gli alimenti sono aggregati in blocchi o hanno rilasciato dei liquidi all’interno, si nota la presenza di ghiaccio o brina all’esterno dell’alimento. Che vuol dire che il cibo ha subito dei cambi di temperatura.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile