Martedì 17 maggio 2022

Clima mai così mite e secco nel Sud delle Alpi dal 1864

Condividi





Secondo l’Ufficio federale di meteorologia e climatologia svizzero.  Partendo dal 1864, primo anno di cui si dispongono delle misurazioni, nel sud della Alpi  l’inverno meteorologico (che comprende dicembre, gennaio e febbraio) non è mai stato così mite e secco come quest’anno.
L’inverno segnerà una temperatura media di 1.8 °C superiore alla norma 1991-2020, mentre il totale di precipitazione sarà inferiore del 22% del valore normalmente atteso. Mai registrata da MeteoSvizzera una stagione invernale mite e asciutta come quella che si sta per concludere: una combinazione di temperature elevate e precipitazioni scarse non si era mai verificata durante la stagione invernale.
Quando caddero 10 metri di neve sulle Alpi
Le cause? Condizioni anticicloniche persistenti caratterizzate da aria molto mite in quota, da cui temperature miti in montagna, e frequenti giornate con favonio, che hanno innalzato le temperature anche a bassa quota.
L’inverno più mite è stato il 2006/07, l’inverno più freddo il 1894/95, l’inverno 2013/14 il più ricco di precipitazioni, il meno piovoso il 1980/81.
Favonio sulle Alpi
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie