Chi ha inventato le luci di Natale?


La tradizione delle luci di Natale è diffusa in tutto il pianeta dentro e fuori le case tanto che durante le festività vengono organizzate ovunque manifestazioni artistiche dove vengono messe alla prova le abilità degli artigiani con luci, colori e decorazioni. Ma lo loro storia non è conosciuta, soprattutto su di chi sia il merito dell’invenzione delle luci elettriche al posto degli addobbi illuminati dalle candele.
Ma la cera come decorazione e fonte di illuminazione dell’albero di Natale ha vissuto fino al 1882 quando a New York, un socio di Thomas Edison, per la precisione Edward Hibberd Johnson, ebbe l’ispirazione e pensò di attorcigliare un filo con piccole 80 lampadine di colore bianco, blu e rosso intorno al suo albero di Natale. Di questo fatto ne parlò il Detroit Post e contribuì nel diffondere la possibilità di utilizzare delle luci elettriche per decorare non solo gli alberi, ma anche l’esterno delle abitazioni.
Fino a quando, nel 1895, arrivò il primo albero di Natale illuminato elettricamente, grazie al presidente degli Stati Uniti Grover Cleveland che ne fece sfoggio alla Casa Bianca con oltre cento luci multicolori in bella vista.
Si dovette però aspettare fino al 1901 per la fabbricazione delle prime luci di Natale destinate alla commercializzazione, grazie alla Edison General Electric Company in New Jersey, che le pubblicizzò anche su importanti riviste di arredamento USA.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie