16 Giugno 2024 20:52

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

La perforazione nel permafrost dello Stelvio

Condividi

Perforazione Share StelvioPerforazione Share Stelvio

Nel 2009, al Passo dello Stelvio, è stata scavata la perforazione nel permafrost più profonda di tutta Europa delle medie latitudini. La perforazione Share Stelvio, chiamata Share Stelvio Borehole (SSB), profonda ben 235 metri a quasi 3000 metri di quota.

A partire da analisi sul permafrost, la perforazione ha permesso di ricostruire l’andamento della temperatura del suolo fino a 500 anni fa in un ambiente mai indagato prima.

Fino a quel momento, la ricostruzione di queste temperature per gli ultimi 500 anni non era mai stata svolta ad altitudini superiori i 2000 metri o in aree di permafrost che superavano i 100 metri di profondità.

IL PASSO STELVIO IN INVERNO: UN PARADISO DI NEVE PER GLI AVVENTURIERI

Perforazione nel permafrost

Quali sono stati i risultati? Che negli ultimi 500 anni, la temperatura del suolo e dell’aria ricostruita indirettamente su tutto l’arco alpino e l’Europa hanno avuto andamenti simili!

Dal 2010, l’Università dell’Insubria monitora le temperatura del suolo e altre caratteristiche del permafrost, grazie all’istallazione di ben 13 termometri posizionati a diverse profondità tra i 20 e i 235 m all’interno della perforazione.

Inoltre vengono studiate le dinamiche dei ghiacciai e la loro risposta all’attuale cambiamento climatico.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile