15 Luglio 2024 13:41

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le monete da 2 euro rare e preziose

Condividi

Euro rari – Pochi lo sanno, ma esistono delle monete commemorative, coniate in edizione limitata e circolanti anche in Italia, che in realtà valgono centinaia e, a volte, migliaia di euro. Ma anche monete che, per errore di conio, raggiungono sul mercato cifre da capogiro.

2 EURO – In particolare la moneta che merita più attenzione è quella da 2 €, perché è il taglio più utilizzato dal conio degli Stati quando escono versioni celebrative. Una faccia delle monete in euro, il rovescio, è la stessa per tutti, mentre nel lato dritto ogni Paese stampa l’effige che desidera.

CONSERVAZIONE – Ma l’aspetto che può determinare grandi variazioni nel valore delle monete rare è lo stato di conversazione. I  gradi previsti dalla numismatica delle monete determinano categorie di valore che modificano totalmente i prezzi degli esemplari.

VALORE – La domanda per monete e banconote rare dipende comunque dal mercato e varia nel tempo, quindi per conoscerne il valore esatto si raccomanda sempre di farla valutare da professionisti del settore.

ITALIA – Da quando l’Italia è entrata nell’euro ha adottato, come ogni nazione, una coniatura personalizzata. Ogni moneta, infatti, possiede un lato comune per tutti gli Stati europei, mentre l’altra facciata cambia da paese a paese.

MONETE COMMEMORATIVE – Regola che vale ovviamente anche per le monete commemorative, diverse dalle ufficiali e coniate in piccole quantità, che vengono realizzate in occasioni particolari. La prima a farlo è stata la Grecia in occasione delle Olimpiadi di Atene nel 2004. Ma anche l’Italia non è stata da meno in questi anni dove ha infatti realizzato almeno una moneta commemorativa ogni anno.

2016 SAN MARINO – Queste monete sono a tiratura limitata e se diventano rare per qualche motivo assumono un alto valore numismatico per i collezionisti. Come è successo nel 2016, in occasione del 550° anniversario della morte di Donatello, furono realizzate e messe in circolazione 1.500.000 monete da 2 euro con raffigurata la testa del David di Donatello e le date 1466 e 2016. Ma analoga versione venne realizzata, sempre nel 2016, anche dalla Repubblica di San Marino, leggermente differente dalla versione italiana, coniandone 87.400 pezzi. Motivo per cui, essendo molto più rara dell’italiana, vale fino a 30 euro a moneta.

Diverse sono le monete da 2 euro di San Marino  che valgono, se non cifre considerevoli, comunque un bel gruzzolo: anno 2020 San Raffaello 50 euro, 2020 Tiepolo 50 euro, anno 2021 Caravaggio 50 euro, 2021 Albrecht Dürer 45 euro 2005 Fisica Mondiale 95 euro. Tra le più importanti, come valore, sono quella di San Marino coniata nel 2004 con una tiratura di 110 mila monete. Raffigurata l’effige di Bartolomeo Borghesi per celebrare ingresso nell’euro vale tra 150 e 200 euro.

DOVE SI VENDONO LE MONETE E BANCONOTE RARE

2004 FINLANDIA – Il paese finnico nel 2004 ha coniato 500mila monete da 2 euro in occasione dell’ingresso di nuovi Stati nell’UE, esemplari che oggi valgono 60 euro cadauna. La moneta commemorativa da 2 euro della Finlandia del 2004 presenta un disegno stilizzato di un pilastro con germogli che crescono verso l’alto, simbolo dell’allargamento dell’Unione europea, rappresentando la base per la crescita. Accanto al pilastro ci sono le lettere “UE” e nella parte superiore della moneta si trova l’anno “2004”. Il disegno è circondato da dodici stelle e dall’anno di emissione. Il valore è giustificato dal fatto che queste monete furono immesse solo in Finlandia e sono quindi difficili da trovare.

VATICANO – Analogo discorso per le monete da 2 Euro rare commemorative dello Stato Vaticano. La sua rarità è dovuta al fatto che il Vaticano non ha la capacità di coniare grandi quantità di monete. Diverse sono questo tipo di monete, classificate come R o R2: anno 2004 Fondazione dello Stato del Vaticano 100 euro; anno 2005 Giornata Mondiale della Gioventù (100mila esemplari, Composta da un nucleo in rame e un anello in nichel, sul lato dell’anello si può vedere la scritta “Città del Vaticano” e le dodici stelle dell’Unione Europea. Sull’altra facciata si può vedere la Cattedrale di Colonia, poiché nel 2005 la Giornata Mondiale della Gioventù si è tenuta proprio in territorio tedesco), il valore di questa moneta varia a seconda della sua condizione e della domanda del mercato, ma in generale, un esemplare in ottime condizioni può valere a 350 euro; anno 2006 Guardia Svizzera 155 euro, anno 2007 Papa Benedetto XVI 100 euro, divisionale prima serie anno 2002 Papa Giovanni Paolo II 195 euro, divisionale seconda serie anno 2005 Sede Vacante 180 euro.

GRADI DI CONSERVAZIONE DI MONETE E BANCONOTE RARE

GRECIA – Un’altra moneta da 2 euro particolarmente ricercata proviene dalla Grecia. Si tratta della normale moneta emessa dal paese ellenico, ma con una particolarità: c’è una ‘S’ all’interno di una delle stelle che circondano la scena del rapimento di Europa da parte di Zeus trasformatosi in toro. Questa moneta può valere fino a 1.000 euro.

2 EURO FRANCIA – Nel 2019 sono state coniate in Francia delle monete da 2 euro con raffigurati Asterix, Obelix e Idefix, i personaggi a fumetti ideati da René Goscinny noti in tutto il mondo. Oggi queste monete commemorative hanno raggiunto un valore che può arrivare a 110 euro.

SLOVENIA 2007 – La Slovenia nel 2007 ha coniato 400mila moneta da 2 euro in occasione dell’anniversario dei 50 anni dalla stipula dei trattati di Roma che hanno portato alla nascita dell’UE, esemplari che oggi valgono 50/60 euro ciascuno.

SPAGNA  MALTA –  La moneta da 2 euro della Spagna del 2009, emessa in 100.000 copie con un errore nel rilievo delle stelle europee, ha un valore di circa 20 euro. Infine, la moneta da 2 euro di Malta del 2011, emessa per celebrare le elezioni, ha un valore compreso tra 15 e 25 euro.

MONTE CARLO 2015 – Come le monete da 2 Euro rare commemorative del Principato di Monaco. Non solo la commemorativa 2007 della Principessa Grace ha un grande valore numismatico, anche la moneta commemorativa coniata nel 2015 “Fortezza sulla Rocca” è diventata rara, classificata R2 e ricercatissima dai collezionisti . Realizzata in 10mila esemplari oggi sul mercato, in fior di conio, vale fino a 970 euro.

MONACO 2007 – Il Principato di Monaco nel 2007, in occasione del 25° anniversario della scomparsa di Grace Kelly, fece coniare e mise in circolazione a tiratura limitata una moneta commemorativa per la principessa, il cui ritratto con i capelli raccolti e la  scritta “Monaco 2007” è stato raffigurato nel retro della moneta. I collezionisti la valutano, in fior di conio, fino a 2mila euro, ma è frequentemente soggetta a contraffazioni e falsificazioni.

MONTE CARLO 2016 – Il Principato di Monaco nel 2016, in occasione del 150° anniversario della fondazione da parte di Carlo III di Monaco ha coniato una moneta da 2 euro con raffigurato su una facciata il panorama di Monte Carlo con l’effige di Carlo III di Monaco, sull’altra la versione normale di tutte le monete da 2 euro in circolazione. Essendo stata realizzata a tiratura limitata il suo valore di mercato è di 300 euro, ma supera i 500 euro in fior di conio o se non presenta segni di usura visibili.

MONTE CARLO –Diverse sono le monete da 2 euro del Principato di Monaco che valgono, se non cifre considerevoli, comunque un bel gruzzolo. Anno 2017 Carabinieri del Principe 15mila pezzi classificata R2 che vale 240 euro. Anno 2018 François-Joseph Bosio classificata R2 16mila pezzi che vale 190 euro. Anno 2019 Principe Honoré V classificata R2 15mila pezzi che vale 190 euro. Anno 2020 Principe Honoré III classificata R2 15mila pezzi che vale 190 euro.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile