Dicembre 4, 2022 14:57

Che fine ha fatto il castello di Piattamala?


Ci siamo passati davanti in migliaia e in molti si sono chiesti cosa sia e, soprattutto, cosa è stato. Oggi vi diciamo anche cos’è o, meglio, cosa potrebbe essere.

Parliamo del Castello di Piattamala, il grande edificio di forma particolare che si incontra a Tirano sulla strada che porta alla frontiera italo/svizzera sulla sponda sinistra del Poschiavino.
Si tratta di una vecchia centrale idroelettrica nata intorno al 1920 e che in passato è stata adibita a Hotel di lusso (fino agli anni ’80), ma che attualmente sembra abbandonata.

Siamo in località Piattamala, ove l’omonimo castello controllava il passaggio tra i dirupi dello stretto imbocco della Valposchiavo, corridoio tra la Valtellina ed il territorio elvetico.
Dell’originaria costruzione, come altre di Tirano smantellata dai Grigioni agli inizi del XVI secolo, rimane la struttura del torrione, caratterizzata dalla pianta quadrata e dai contrafforti alla base delle murature.

Ebbene il Castello di Piattamala, che consta di 3.000 mq su 3 livelli più un piano interrato e due villette di 300 mq e che si trova a poca distanza dalla la linea ferroviaria del Trenino rosso del Bernina, può essere vostro.
Non è infatti abbandonato, ma è in vendita: serve poco meno di 1 milione di euro per diventarne proprietari.
Plozza Vini
Consorzio Turistico Media Valtellina Terziere Superiore

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie