25 Maggio 2024 21:29

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Bormio Castello di San Pietro e Gesa Rota

Condividi

Gesa RotaGesa Rota Bormio

I ruderi del castello di Bormio distrutti dalla spedizione Viscontea comandata da Giovanni Cane partita da Grosio nel 1376.

30 novembre 1376: le truppe Viscontee al comando di Giovanni Cane, rinforzate da elementi locali tra i quali Ulderico Venosta castellano di Grosio, raggiungono Bormio dopo aver forzato le difese di Serravalle e costringono gli abitanti alla resa.

Bormio Castello di San Pietro e Gesa Rota

Nelle foto scattate nei primi del ‘900 e consultabili alla Ca’ del Cap, centro Informazioni e documentazione del Parco incisioni rupestri è ancora visibile la torre alta circolare, oggi crollata.

I ruderi del Castello di San Pietro sono visibili in località “Gesa Rota – Castello di San Pietro”.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile