Da oggi screening gratuito per l’epatite C

Condividi

È iniziato oggi, lunedì 30 maggio, lo screening gratuito per l’epatite C offerto ai cittadini che accedono ai punti prelievo aziendali e ai pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere, nati tra il 1969 e il 1989, che non hanno mai assunto farmaci orali di ultima generazione per il trattamento di questa patologia. Chi rientra in questa categoria, fino al 31 dicembre 2022, potrà cogliere l’opportunità di verificare l’eventuale presenza dell’infezione, che colpisce l’1-1,5% della popolazione, circa 150 mila persone in Lombardia, e che in un caso su cinque non viene diagnosticata. La patologia non dà sintomi ma è la principale causa di cirrosi e cancro al fegato. Per effettuare una diagnosi precoce e intervenire tempestivamente è fondamentale che i cittadini si sottopongano a un semplice esame del sangue per la ricerca degli anticorpi anti-HCV. L’obiettivo della campagna, lanciata da Regione Lombardia e Ministero della Salute, è quello di eradicare l’epatite C entro il 2030, il termine indicato dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Il test prevede un prelievo di sangue standard per la ricerca degli anticorpi anti-HCV: il risultato verrà consegnato insieme agli esiti. Qualora il test risultasse positivo, l’utente verrà contattato per completare gli aggiornamenti diagnostici e per procedere con la cura dell’infezione dalla quale, nel 95% dei casi, si guarisce in pochi mesi con terapie a base di farmaci somministrati per via orale. Non è necessaria alcuna prescrizione medica ma verrà richiesta la compilazione del modulo di consenso consegnato dal personale del centro prelievo o del reparto ospedaliero insieme alla brochure informativa. I dettagli della campagna di screening per l’epatite C e le modalità di adesione sono disponibili sul sito internet www.asst-val.it, nella sezione “Per il cittadino”, al link “Prenota il tuo prelievo”.

Ultime notizie