24 Aprile 2024 00:59

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Bonifici tra parenti e amici: la causale per evitare accertamenti fiscali

Condividi

pagare con banconote falseBonifici tra parenti – Nel caso di regali o prestiti a amici o familiari, è fondamentale selezionare attentamente la causale del bonifico per evitare controlli fiscali che potrebbero portare a un blocco temporaneo del conto corrente.

Un bonifico tra amici e parenti può comportare il rischio di un esame fiscale, specialmente se tali movimenti di denaro avvengono frequentemente e possono essere confusi con pagamenti in nero.

La causale appropriata per un bonifico deve indicare chiaramente il motivo del trasferimento di denaro tra i conti bancari. Si potrebbe considerare l’utilizzo di termini come regalo, matrimonio, laurea o simili per indicare la natura gratuita del trasferimento, avendo ovviamente cura che quanto dichiarato corrisponda alla realtà.

Sempre preferibile evitare ringraziamenti nella causale di un bonifico tenendo presente la regola che più la stessa è chiara minori sono i rischi che si corrono.
Come se si inseriscono nome e cognome del beneficiario della somma mettendo in evidenza il rapporto (magari di parentela) con il ricevente stesso.

Pagare con banconote false: cosa succede

Nel caso di un prestito di denaro a un privato il bonifico deve riportare una causale completa ed esaustiva, al fine di fornire tutte le informazioni utili per evitare l’accertamento fiscale. Sempre meglio usare come accorgimento la dicitura prestito infruttifero, che significa che non sono previsti interessi per la restituzione della somma pattuita. Particolarmente utile nel caso di presitoto con somme elevate, al fine di non creare sospetti su eventuali guadagni illegali.

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile