Lunedì 23 maggio 2022

In via d’estinzione gli autovelox fissi in Svizzera

Condividi

Una delle domande più frequenti che riceviamo da chi transita sulle strade della Valtellina e successivamente della Svizzera riguarda la presenza, e/o il terrore, dei radar fissi sulle strade italiane e svizzere.
Le sanzioni per chi non rispetta i limiti di velocità nella Confederazione Elvetica sono importanti. Se raffrontate agli stipendi italiani, sopra certe infrazioni, quasi drammatiche Di conseguenza la curiosità, ma anche l’esigenza, di conoscere in anticipo almeno dove gli autovelox sono sempre presenti stimola automobilisti e motociclisti in particolare su forum, siti, social e chat.

Ricordando che oltre confine, al contrario dell’Italia, non vige l’obbligo di segnalare preventivamente quando le Forze dell’Ordine rilevano la velocità con apparecchiature elettroniche, la buona notizia è che molti Cantoni, tra cui il Ticino e pare anche i Grigioni, hanno deciso negli ultimi anni di sostituire le postazioni fisse con apparecchi mobili o semi-stazionari di ultima generazione.
Altro discorso per quanto riguarda le autostrade rossocrociate. Ma sulle strade cantonali gli autovelox fissi sono in via d’estinzione. Anzi, in ottica di prevenzione, analogamente a quanto fa Polstrada in Italia, i rilevamenti con autovelox mobili e semi-stazionari sulle strade cantonali vengono comunicati in anticipo alla popolazione.

Ultime notizie