18 Aprile 2024 04:07

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Portarsi dei fiammiferi nel bosco: il rimedio anti zecca

Condividi

Rimedio anti zecca – La zecca conficcata nella pelle può essere facilmente rimossa con l’aiuto di un singolo fiammifero. Dato che non sopporta il sapore dello zolfo umido, la zecca è disposta a lasciare il nostro corpo, se sente questo odore. Umidifica la testa di un fiammifero e descrivi dei cerchi intorno al luogo in cui è conficcata la zecca. Dopo pochi secondi la zecca si staccherà la testa da sola, e salirà sul fiammifero per assaporare l’odore dello zolfo.

Zecche in montagna: come comportarsi in caso di puntura

Afferrando il corpo della zecca rischiamo che la sua saliva venga iniettata nel corpo, dato che la testa dell’insetto resta nella pelle e che si verifica il rischio di infezione dell’organismo. L’infezione viene spesso causata quando si tenta di estrarre le zecche manualmente o con mezzi meccanici.

Le zecche diffondono una malattia molto pericolosa: il Morbo di Lyme. Quando la zecca conficca la testa nella pelle, spesso inietta una sostanza che provoca un cerchio rosso attorno al punto di puntura, indicando la possibile necessità di dover trattare questo Morbo.

Come vestirsi per una gita estiva in montagna

Pertanto, è fondamentale tenere lontano questo insetto pericoloso. Fate attenzione quando vi recate in bosco, applicate olio di neem sulla pelle e controllatevi accuratamente al rientro a casa.

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile