Domenica 22 maggio 2022

Le monete rare o sbagliate al conio che valgono migliaia di euro

Condividi





monete rare euro Quasi nessuno lo sa, ma esistono delle rare monete commemorative, coniate in edizione limitata a partire dal 2004, che circolano anche in Italia che in realtà valgono centinaia e, a volte, migliaia di euro. Ma anche monete che, per errore di conio, raggiungono sul mercato cifre da capogiro.
Monete da 50 centesimi
Gli errori del conio hanno reso alcune monete da 50 centesimi con la sigla CC talmente uniche ad assumere un valore assoluto. Con richieste che arrivano a superare sul web per questi pezzi rari i 150mila euro.  Per riconoscerla si devono riscontrare tre errori di conio: la mancanza delle cinque stelle, della R che simboleggia la zecca di Roma e della coda del cavallo di Marco Aurelio.
Monete da 2 euro
In particolare la moneta che merita più attenzione è quella da 2 €, perché è il taglio più utilizzato dal conio di diversi paesi quando escono versioni celebrative. Come noto una faccia delle monete in euro, il rovescio, è la stessa per tutti, mentre nel lato dritto ogni Paese stampa l’effige che desidera
Le tre più importanti, come valore, sono quella di San Marino del 2004 con raffigurata l’effige di Bartolomeo Borghesi, che vale tra 150 e 200 €.
Può superare i 300 € di valore la moneta coniata nel 2005 dalla Città del Vaticano con raffigurata la Cattedrale di Colonia.
Si arriva a 2mila € con la moneta del 2015 con l’effige di Grace Kelly, coniata nel 2015 dal Principato di Monaco.
Altre monete celebrative da 2 € che vanno fatte valutare: Finlandia (2004), Belgio (2005), Slovenia (2007), Principato di Monaco (2007), Germania (2008), Spagna (2009), Malta (2011).
Le news su Telegram



Ultime notizie