19 Luglio 2024 17:08

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Tutti i bonus per installare il fotovoltaico nel 2024

Condividi

pannelli fotovoltaici in montagnaBonus per installare impianto fotovoltaico

Il Bonus Casa del 2024 è stato ampliato per includere anche gli incentivi per l’energia fotovoltaica. Esaminiamo quindi tutte le informazioni riguardanti il valore di questo beneficio, la procedura per richiederlo e il suo funzionamento.

È importante notare che, a differenza di molti altri bonus introdotti negli anni precedenti, quello per l’installazione di impianti fotovoltaici è un incentivo che può essere accumulato con altre iniziative simili a livello locale e regionale. Inoltre, questo beneficio non si limita solo alla realizzazione di nuovi impianti, ma include anche la sostituzione e la manutenzione delle batterie di accumulo per impianti esistenti.

Per richiedere il bonus fotovoltaico del 2024 è necessario accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate, selezionare la sezione dedicata alle agevolazioni statali e compilare tutti i campi richiesti con i dati personali e le informazioni sulle spese sostenute secondo quanto sopra indicato.

Quanto vale il bonus fotovoltaico 2024

Il bonus fotovoltaico del 2024 prevede una spesa massima ammessa fino a 96.000 euro per gli interventi effettuati entro la fine dell’anno. Lo stato può coprire fino al 50% del costo totale sostenuto dal singolo cittadino.

I FALSI MITI SUI PANNELLI FOTOVOLTAICI 

Sono eleggibili per gli incentivi statali previsti dal bonus fotovoltaico solo i lavori riguardanti i pannelli destinati al consumo domestico (senza distinzione tra prima e seconda casa) con una potenza massima di 20 kilowatt. L’installazione può avvenire sia sul tetto dell’abitazione che su altre pertinenze come il garage o la tettoia del giardino.

Inoltre, il bonus fotovoltaico include anche i costi accessori oltre all’acquisto e all’installazione dei pannelli, come le spese tecniche e quelle per la messa a norma dell’impianto.

Infine, è possibile ottenere un rimborso fino al 50% delle spese sostenute per il revamping, ovvero la sostituzione dei vecchi pannelli con altri di nuova generazione, e per l’acquisto delle batterie di accumulo.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile