23 Giugno 2024 09:42

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le banconote da 5.000 lire diventare rare e di valore

Condividi

Tra le banconote rare in lire che oggi hanno un alto valore di mercato e sono sempre più ricercate dai collezionisti vanno annoverate le vecchie 5.000 lire, stampate in molte versioni  e solo in alcuni casi diventate preziose.

VALORE – La domanda per monete e banconote rare dipende comunque dal mercato e varia nel tempo, quindi per conoscerne il valore esatto si raccomanda sempre di farla valutare da professionisti del settore.

5.000 LIRE –  Sono diverse le annate di questa banconota che fanno gola ai collezionisti, nonostante ne siano stati stampati milioni di pezzi.

1964 – Le 5mila lire del 1964 non sono considerate rare a causa del grande numero di pezzi stampati, ma la loro rarità dipende dalla data e i collezionisti sono disposti a pagare un prezzo discretamente alto per possederle. Il valore della banconota in fior di stampa supera i 350 euro. In uno stato di conservazione medio vale solo 30 euro.

DOVE SI VENDONO MONETE E BANCONOTE RARE

1966 – Nel 1966 sono state stampate 4.860.000 banconote da 5mila lire della versione Colombo. Oggi questi esemplari, dalla serie W1 alla serie W49, valgono da 100 euro, nel caso presentino segni di usura, a 1.000 euro se invece si trovano in condizioni fior di stampa (FDS), cioè come se non avessero mai circolato.

1969 – Le banconote della serie da 5.000 lire Colombo stampate nel 1969, con numeri di serie compresi tra W53 e W61, possono valere una fortuna, a seconda delle condizioni di conservazione. Infatti, il loro valore può variare da 225 euro fino a 1.000 euro.

GRADI DI CONSERVAZIONE E VALORE DELLE MONETE

1970 – Questa versione della banconota da 5mila lire con stampata sul rovescio una sola caravella della serie W63 valgono, in condizioni fior di stampa, cioè come se non avessero mai circolato (senza segni di usura), 1.300 euro.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile