28 Maggio 2024 09:47

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

5 modi per consumare meno pellet

Condividi

 Come consumare meno pelletCome consumare meno pellet

Sebbene il costo dei sacchi di pellet sia cresciuto nel tempo, rimane comunque un’opzione più accessibile rispetto al riscaldamento a gas tradizionale: ARERA riconosce la stufa a pellet come l’opzione più vantaggiosa e rispettosa dell’ambiente.

Ma come è possibile ridurre ulteriormente i costi legati al consumo di pellet?

Perché optare per la stufa a pellet? Le stufe a pellet sono sempre più popolari per vari motivi:

  • Il pellet è economicamente vantaggioso;
  • È un combustibile sostenibile;
  • Permette un facile monitoraggio della spesa;
  • Le stufe sono facili da gestire e pulire;
  • L’installazione è semplice.

QUANDO SOSTITUIRE LA GUARNIZIONE DELLA STUFA A PELLET

5 consigli per ridurre il consumo di pellet

Per ottimizzare l’uso del pellet, è essenziale considerare alcuni aspetti fondamentali durante l’acquisto della stufa e del combustibile stesso.

Scegliere il tipo giusto di pellet Non tutti i pellet sono uguali. Ad esempio, il pellet di faggio offre un rendimento calorifico superiore rispetto a quello di abete, quindi è fondamentale optare per un pellet di qualità che minimizzi il consumo e non danneggi la stufa.

Controllare l’umidità del pellet La qualità del pellet è strettamente legata al suo grado di umidità. Un pellet con un’umidità inferiore al 10% è ideale, poiché un’umidità eccessiva può danneggiare l’impianto e incrementare i consumi.

Gestire correttamente il bruciatore La fase di accensione è quella che consuma più energia. È consigliabile impostare il bruciatore alla massima potenza all’inizio per riscaldare rapidamente l’ambiente e successivamente ridurre la potenza per risparmiare pellet ed energia.

Manutenzione regolare della stufa È importante eseguire regolarmente la manutenzione ordinaria della stufa. Questo previene guasti che potrebbero aumentare i consumi e i costi.

Impostare una temperatura moderata Gli esperti consigliano di non superare i 22 gradi Celsius in casa, indipendentemente dalla potenza necessaria durante l’accensione. Mantenere una temperatura moderata riduce il consumo di pellet e previene un ambiente troppo secco, che può essere dannoso.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile