La montagna ti offre una nuova vita

A quando iniziative analoghe in Lombardia?
Voglia di ritmi più lenti e in armonia con la natura? Di luoghi incontaminati in cui respirare a pieni polmoni e far crescere i propri figli in libertà? Di un posto diverso dove continuare il proprio lavoro o in cui iniziare magari una nuova attività? Cambiare vita si può.
In Piemonte nel 2021 ci hanno pensato, puntando a sostenere la rivitalizzazione e il ripopolamento delle aree montane, anche a seguito dei bisogni sociali crescenti causati dall’emergenza sanitaria.
Chi risiedeva in un centro urbano in Italia, ma intendeva acquistare o recuperare un immobile in un comune montano del Piemonte con meno di 5.000 abitanti, da rendere prima casa trasferendovi la propria residenza, poteva aderire (dal 1° settembre al 31 dicembre 2021) al bando della Regione che offriva contributi da 10.000 a 40.000 euro, in uno dei 465 comuni montani piemontesi individuati.
Il paese in montagna che non ti paga per andarci a vivere, ma quasi
Potevano presentare la domanda i nati dal 1955, ma i partecipanti nati dopo il 1980 ricevevano un punteggio più alto, come anche gli interventi effettuati in un comune ad alta marginalità, l’attività lavorativa esercitata in un paese montano oppure in smart-working almeno al 50% nell’abitazione per la quale si chiedeva il finanziamento, almeno un figlio di età uguale o inferiore a 10 anni che avrebbe avuto residenza e dimora abituale nell’immobile acquistato. Punti in più anche per recuperi realizzati con soluzioni architettoniche e paesaggistiche previste dalla Regione e per l’utilizzo dei materiali tipici del paesaggio alpino piemontese.
Ti diamo la casa e voi venite a vivere in montagna

Ultime Notizie