Sondrio, riduzione della Tari per famiglie, associazioni e operatori


Oltre 150 mila euro di trasferimenti statali garantiranno agevolazioni per le utenze di diverse categorie

Famiglie, associazioni, cinema, teatri, case di cura, collegi, palestre, negozi, esercizi pubblici: è lunga la lista dei beneficiari della riduzione della Tari, la tassa rifiuti, dovuta per il 2022, un anno segnato dalle conseguenze delle pandemia. Il fondo statale, che per il Comune di Sondrio assomma a poco più di 150 mila euro, viene messo a disposizione di famiglie in stato di bisogno, operatori e organismi che hanno subito una contrazione del volume di affari.
L’agevolazione straordinaria sulla Tari per quanto riguarda le utenze domestiche viene concessa sulla base dell’Isee del nucleo familiare: il 66% fino a 10 mila euro, il 55% tra 10 e 20 mila euro, il 45% da 20 a 35 mila euro. A parità di Isee vengono considerati la presenza di figli, disabili o anziani nel nucleo familiare. Per associazioni, cinema, teatri, case di cura e collegi è prevista una riduzione fissa automatica del 15% sulla Tari, mentre per altre attività, come palestre, negozi, esercizi pubblici, parrucchieri, estetiste e altri la riduzione massima del 15% sarà applicata in presenza di una riduzione del fatturato.

Hotel Europa***
Mostachetti Costruzioni

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie