28 Maggio 2024 12:13

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Su cosa non si paga l’IVA a Livigno?

Condividi

iva a LivignoIVA a Livigno

Livigno ha beneficiato di una condizione di area extradoganale fin dal 1500, godendo di autonomia e privilegi specifici, tra cui l’esenzione dal pagamento di alcune tasse statali come l’IVA. Questo status di zona duty free risale ai tempi in cui la sua posizione remota e le difficoltà di comunicazione la rendevano un luogo isolato per gran parte dell’anno. Nonostante i cambiamenti nei tempi moderni, Livigno mantiene questa esenzione, permettendo di evitare il pagamento di tasse su vari prodotti, inclusa l’IVA.

Livigno è dunque un vero paradiso per gli amanti dello shopping duty free, che qui possono acquistare senza pagare l’IVA, risparmiando notevolmente su diversi articoli rispetto ai prezzi che troverebbero altrove in Italia. Il risparmio è esteso a tutte le categorie di prodotti, inclusi pelletteria, abbigliamento, articoli tecnologici, ma principalmente su alcolici e sigarette, nonché sui carburanti.

È importante notare che per lo shopping duty free in Livigno ci sono limiti quantitativi per l’acquisto di merci in franchigia e un limite massimo di spesa per le altre merci, oltre il quale è necessario dichiarare i beni alla dogana all’uscita da Livigno.

Il Comune di Livigno beneficia dello status di zona extradoganale, esentandolo dal pagamento di alcune tasse statali, come l’IVA. Questo vantaggio deriva dal fatto che fino agli anni ’50, questa località montana è stata largamente isolata durante i mesi invernali. La situazione cambiò solo nel 1952 con l’apertura del Passo del Foscagno, che consente l’accesso al paese. Di conseguenza, Livigno ha ottenuto autonomia e privilegi fiscali che persistono ancora oggi.

DOVE PARCHEGGIARE GRATIS A LIVIGNO

Grazie a questo status di zona extradoganale, in vigore da oltre un secolo, Livigno ha visto un notevole aumento del turismo e degli acquisti di prodotti su cui si risparmia significativamente grazie all’esenzione dall’IVA e dalle accise, particolarmente evidente nei prezzi di benzina e diesel, che possono essere inferiore di circa 80 centesimi al litro. Riempire il serbatoio a Livigno è completamente legale, ma per chi desidera trasportare carburante oltre i confini del paese, vi è un limite di 10 litri per auto.

Non si paga IVA a Livigno

A Livigno, l’acquisto di prodotti come zucchero, alcolici, tabacchi o caffè risulta particolarmente vantaggioso, ma anche per questi prodotti esistono dei limiti di franchigia da rispettare. Inoltre, vi è una franchigia “per valore” applicata alle merci destinate all’uso personale o familiare, o che si intendono regalare, purché non siano in quantità tali da suggerire intenti commerciali.

Questa franchigia è personale e non si può sommare con quella di altri: 300 euro per i viaggiatori dai 15 anni in su; 150 euro per i viaggiatori al di sotto dei 15 anni.

Immaginiamo quindi che una famiglia composta da padre, madre e un figlio minore vada a Livigno per una vacanza e decida di fare acquisti. Utilizzando la franchigia per valore, il padre potrà spendere fino a 300 euro per merci ad uso personale, la madre avrà lo stesso limite, mentre il figlio potrà acquistare fino a 150 euro di merci, sempre per uso personale.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile