21 Giugno 2024 00:27

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Come la pompa di calore abbatte le spese energetiche

Condividi

spese energetiche pompa di caloreSpese energetiche pompa di calore – Se desideri ridurre le bollette del riscaldamento in inverno e dell’aria condizionata in estate, potrebbe essere utile considerare l’installazione di una pompa di calore. Questo dispositivo sfrutta l’energia dell’aria esterna per riscaldare la casa, fornire acqua calda e raffreddare gli ambienti, consentendo un risparmio di circa il 40-70% sui costi delle bollette.

Circa il 75% dell’energia che le pompe di calore utilizzano è prelevata dall’aria esterna, mentre la parte restante proviene dalla rete elettrica.

Utilizzando una pompa di calore, puoi ridurre significativamente le spese energetiche. Questo dispositivo preleva energia dall’ambiente esterno (aria, acqua o terreno) per riscaldare e raffreddare la tua casa o per produrre acqua calda.

L’uso di una pompa di calore può portare a un risparmio in bolletta tra il 40% e il 70% rispetto ai sistemi tradizionali, con un investimento che, grazie agli incentivi, può essere rientrato in circa 3 anni.

Dato che una pompa di calore può durare più di 20 anni, ogni euro investito nell’impianto può produrre un ritorno cumulato di almeno cinque volte l’investimento iniziale.

Con un unico sistema, puoi eliminare la caldaia e fornire sia riscaldamento che raffreddamento alla tua casa, evitando la duplicazione inutile degli impianti. Le pompe di calore aria/acqua sono compatibili con i radiatori tradizionali, i sistemi di riscaldamento a pavimento, o con split o ventilconvettori.

A differenza di una caldaia, una pompa di calore ha una maggiore durata e richiede meno manutenzione. Non produce gas di combustione, evitando così l’emissione di particelle dannose. Se disponi anche di fornelli a induzione, puoi eliminare completamente la bolletta del gas e la vecchia caldaia.

Spese energetiche pompa di calore – Le pompe di calore aria/acqua sono compatibili con i radiatori tradizionali, con split o ventilconvettori, o con i sistemi di riscaldamento a pavimento.
Una delle soluzioni che potresti prendere in considerazione con l’installatore è l’impianto di riscaldamento e raffreddamento radiante a pavimento.

Questo sistema offre vari vantaggi, tra cui:
la possibilità di liberare spazio sulle pareti eliminando i termosifoni e gli split
una diminuzione dei consumi energetici dato che l’impianto lavora a basse temperature
un ambiente con una temperatura più confortevole e uniforme
la riduzione della presenza di acari, muffe e polveri.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile