Domenica 22 maggio 2022

Sondrio, scoperto giro di badanti abusivo e illegale

Condividi





Coinvolta anche una ditta individuale con sede nel capoluogo
Abusivo il giro di badanti scoperto da Guardia di Finanza e Ispettorato del Lavoro di Sondrio, dopo una serie di indagini e verifiche ispettive nell’ambito dei servizi di assistenza domiciliare a seguito di numerose denunce di lavoratrici che erano occupate come badanti.
4 SOGGETTI – Tre società e una ditta individuale con sede legale a Sondrio, operando in rete, avevano costruito un sistema illegale di reclutamento, che privava le lavoratrici delle tutele economiche e normative.
SENZA AUTORIZZAZIONE – I quattro soggetti avevano compiti diversi. Fornire il marchio e incassare parte dei compensi, selezionare le badanti. organizzare il loro ricollocamento presso i clienti e somministrare abusivamente la manodopera.
Nonostante nessuno di questi possedesse i requisiti logistici e finanziari e quindi fosse autorizzato a svolgere alcuna attività di selezione e somministrazione di personale.
MANSIONI – La ditta sondriese, che aveva sede operativa nel capoluogo, aveva aperto un contratto di franchising con la società capofila della rete avente sede fuori dalla provincia di Sondrio, che percepiva i compensi dai clienti per i servizi effettuati, lasciando alla collega sondriese la selezione del personale per la mansione di badante. Ma che venivano assunte dalle due società di somministrazione prive di autorizzazione e che quindi utilizzano le lavoratrici senza tutela normativa, sottopagate oppure inquadrate come volontarie, ma che fornivano in realtà una prestazione di lavoro subordinato.
Cambio al vertice della Guardia di Finanza di Sondrio
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie