Brillata la bomba Excelsior Thèvenot trovata a Pradello

Condividi

Si sono svolte questa mattina le operazioni di brillamento dell’ordigno bellico, un mortaio da trincea di produzione francese, Excelsior Thèvenot, con 250 grammi di tritolo, risalente alla Grande Guerra, rinvenuto la settimana scorsa nell’area lacustre in località Pradello ad Abbadia Lariana. Il residuato bellico, una volta prelevato a 7 metri di profondità e trasportato sulla sponda opposta, presso la Cava Moregallo, è stato fatto brillare a cura dei Militari del X Reggimento Genio Guastatori di Cremona. Alle operazioni, sia nella prima che nella seconda fase, hanno partecipato anche il Gruppo Operativo Subacquei della Marina Militare, i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, personale della C.R.I e della Protezione Civile, insieme all’Arma dei Carabinieri e alle Polizie Locali dei Comuni interessati.

La notizia del 10 gennaio
Un ordigno bellico è stato rinvenuto nello specchio di lago antistante la località Pradello nel Comune di Abbadia Lariana. L’ordigno, residuato bellico, della lunghezza di mezzo metro circa, è stato rinvenuto da parte di personale dei Vigili del Fuoco del Nucleo Sommozzatori, durante un’attività addestrativa, alla profondità di 7 metri circa. Le operazioni preliminari che riguarderanno la ricerca, la localizzazione e l’identificazione dell’ordigno saranno svolte il 12 e 13 gennaio prossimi. L’ordigno verrà rimosso, trasportato e messo in sicurezza, sempre in acqua, in località Moregallo del comune di Mandello del Lario e, successivamente, trasportato in cava ove si valuterà se effettuare in loco le operazioni di brillamento, che sono state già pianificate per il prossimo 18 gennaio. L’Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori ha già predisposto un’ordinanza di interdizione della navigazione da mercoledì 12 a giovedì 13 gennaio, con sospensione di tutte le attività subacquee di balneazione e pesca entro lo specchio d’acqua antistante il Comune di Abbadia Lariana.

Ultime notizie