18 Maggio 2024 19:16

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Quanto consuma la pompa di calore?

Condividi

Quanto consuma pompa di caloreQuanto consuma pompa di calore – Le pompe di calore sono sistemi con un’alta efficienza energetica, che può tradursi in un considerevole risparmio energetico. Il coefficiente di performance energetica dei modelli più efficaci può raggiungere fino a 5, il che significa che la pompa di calore è in grado di generare fino a 5 kWh di energia termica per ogni kWh di energia elettrica consumata.

Inoltre, per minimizzare i costi operativi e ridurre l’impatto ambientale, è possibile abbinare la pompa di calore a un sistema fotovoltaico con accumulo di energia. In questo modo, si raggiungeranno risparmi economici più significativi e si otterranno maggiori benefici ambientali, visto che l’apparato potrebbe essere alimentato, in parte o completamente, dall’energia elettrica prodotta dal sistema fotovoltaico.

Il consumo energetico di una pompa di calore dipende dal tipo di sistema, dalla regione climatica, dalla tecnologia impiegata e dalla qualità della progettazione e dell’installazione. Per determinare il consumo di una pompa di calore da 8 kW, o per scoprire il consumo di una pompa di calore di 6 kW, è sufficiente consultare la scheda tecnica del prodotto, in cui è indicata la massima potenza assorbita per il riscaldamento e per il condizionamento.

Ad esempio, una pompa di calore da 5 kW consuma tra 0,5 e 2 kWh di energia elettrica, ma questo assorbimento non è costante. Inizialmente è più alto, poiché il sistema deve consumare molta energia per raggiungere una temperatura interna ideale, poi il consumo diminuisce significativamente e in modo progressivo. Lo stesso principio si applica per determinare il consumo di una pompa di calore aria-acqua o di altri sistemi.

Pompe di calore: i falsi miti da sfatare

Quando si tratta di selezionare una pompa di calore, ci sono diversi fattori da prendere in considerazione, tra cui la grandezza dell’edificio da riscaldare, le condizioni meteorologiche locali e le prestazioni del sistema. Lo stesso criterio si applica al Coefficiente di Prestazione (COP), che rappresenta il rapporto tra l’energia termica generata e l’energia elettrica usata.

I modelli più avanzati di pompe di calore possono raggiungere un COP da 4 a 6, il che significa che per ogni kWh di elettricità utilizzata, possono generare fino a 4-6 kWh di energia termica. Per esempio, per riscaldare una superficie di 100 mq utilizzando una pompa di calore, si può considerare una necessità energetica di circa 15 kW, calcolando un COP medio e un’adeguata isolamento.

Incentivi per l’acquisto e l’installazione di pompe di calore Per chi prende in considerazione l’opzione di installare una pompa di calore nella propria casa, è importante considerare anche i benefici derivanti dalle sovvenzioni disponibili. Attualmente, l’acquisto di una pompa di calore può beneficiare di detrazioni fiscali IRPEF del 50%, riscuotibili in 10 anni.

Oltre ai risparmi economici, un’altra ragione per scegliere di installare una pompa di calore è sicuramente la riduzione delle emissioni inquinanti.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile