Due interventi dell’elisoccorso per escursionisti infortunati o persi

Due interventi oggi per la Stazione di Sondrio della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas. Il primo in tarda mattinata, poco prima di mezzogiorno: un alpinista è caduto mentre si trovava sulla Punta di Scais, nelle Alpi Orobie, al confine tra le province di Sondrio e Bergamo. Ha riportato alcuni traumi e contusioni. Sul posto l’elisoccorso di Sondrio di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza, che ha raggiunto l’uomo e lo ha portato in ospedale. Degli altri tre alpinisti che erano con lui, due sono stati portati in elicottero fino al rifugio Baroni, il terzo è sceso a piedi. Pronti a partire i tecnici della Stazione di Sondrio, insieme con il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza. L’intervento è terminato intorno alle 13:00. Pochi minuti dopo, allertamento per la ricerca di una escursionista a Piateda. Era salita con un’altra persona, poi lei ha preso un altro sentiero; dopo un po’, l’altra persona non riusciva più a contattarla e visto che non rientrava ha chiesto aiuto. La centrale ha attivato il Soccorso alpino, il Sagf della Guardia di finanza e i Vigili del fuoco. Decollato anche l’elicottero della Guardia di finanza, che ha a bordo Imsi Catcher, un particolare dispositivo che consente di rintracciare le persone disperse attraverso il segnale del telefonino. Nel frattempo la donna, che in una prima fase aveva perso l’orientamento, era riuscita a scendere verso valle, fino a una quota di circa 800 metri. Lungo la strada ha incontrato un mezzo di soccorso. L’elicottero della Guardia di finanza è rientrato e l’intervento è finito intorno alle 16:00, con il rientro delle squadre.
Calendario eventi


Ultime Notizie