Due interventi consecutivi dell’elisoccorso in Val Masino

Condividi

Due interventi consecutivi nella giornata di oggi, domenica 17 luglio 2022, per la Stazione di Valmasino del Soccorso alpino. Il primo alle 10:35, lungo il sentiero Roma, per un uomo di Cantù (CO) del 1970 che ha riportato alcuni traumi, tra cui una probabile frattura mentre si trovava in fondo al Passo Cameraccio, a un’altitudine di circa 2700 metri. L’elisoccorso di Como di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza ha imbarcato un tecnico della Stazione, per individuare nel più breve tempo possibile il luogo esatto in cui si trovava l’infortunato e per integrare l’équipe dell’elisoccorso. Pronti a partire anche i militari del Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza. L’intervento è terminato alle 12:15. Era appena cominciato il primo soccorso quando è arrivato un allertamento per un alpinista lungo la via Gervasutti, Punta Allievi, a 2900 metri di quota. Era con altri due alpinisti – sono tutti della Valchiavenna – quando è caduto per una trentina di metri. Immediato l’allarme; la centrale ha mandato l’elicottero di Milano di Areu, che ha imbarcato un tecnico della Stazione per le operazioni di evacuazione delle persone coinvolte; anche in questo caso, i soccorritori del Sagf erano già pronti a partire per garantire supporto alle operazioni. L’uomo ha riportato la sospetta frattura di una caviglia, è stato raggiunto, valutato e portato in ospedale. L’intervento è finito poco prima delle 14:00.


Ultime notizie