16 Giugno 2024 11:52

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Come è fatto un cappotto termico?

Condividi

materiali cappotto termicoMateriali cappotto termico

Il cappotto termico è una soluzione sempre più diffusa per migliorare l’efficienza energetica degli edifici. Questo sistema di isolamento consiste nella posa di materiali isolanti sulle pareti esterne (e talvolta interne) degli edifici, con lo scopo di ridurre le dispersioni termiche. Il risultato? Un ambiente interno più confortevole e una significativa riduzione dei costi energetici. Vediamo insieme in cosa consiste esattamente e come viene applicato agli edifici.

Come si installa il cappotto termico

L’installazione del cappotto termico segue una procedura specifica che prevede la posa di una serie di materiali isolanti sulle pareti esterne di un edificio. Questo metodo di coibentazione è scelto per la sua efficienza nell’isolamento termico degli ambienti interni.

Perché si installa all’esterno?

La posa del cappotto termico avviene quasi sempre all’esterno dell’edificio. Questo perché:

  1. Comodità di installazione: Lavorare all’esterno permette di non interrompere le attività quotidiane all’interno della casa.
  2. Migliore isolamento: L’isolamento esterno è generalmente più efficiente perché permette di eliminare i ponti termici (zone della struttura dove avviene una maggiore dispersione di calore).

Tuttavia, in alcuni casi specifici, può essere necessaria anche l’installazione interna, ad esempio in edifici storici dove non è possibile modificare l’estetica esterna.

IL CAPPOTTO TERMICO CAUSA LA MUFFA?

Da cosa è composto un cappotto termico?

Un cappotto termico non è semplicemente uno strato di materiale isolante. È una soluzione complessa che include diversi componenti che lavorano insieme per garantire l’efficacia dell’isolamento. Ecco gli elementi principali:

  • Pannelli isolanti: Il cuore del cappotto termico. Possono essere fatti di vari materiali, come lana di roccia, fibra di legno, polistirene espanso (EPS) o polistirene estruso (XPS). La scelta del materiale dipende dalle specifiche esigenze di isolamento.
  • Rete di armatura: Generalmente realizzata in fibra di vetro, questa rete rinforza il sistema, garantendo che i pannelli isolanti rimangano in posizione.
  • Strati di collante e rasante: Il collante serve per fissare i pannelli alla parete, mentre il rasante viene applicato sopra i pannelli e la rete di armatura, fornendo una finitura liscia e durevole.

Come avviene la posa del cappotto termico?

La posa del cappotto termico è un processo che deve essere eseguito con precisione per assicurare che l’isolamento sia efficace e duraturo. Ecco i passaggi principali:

  1. Stesura del collante: Si inizia applicando il collante sulla parete esterna dell’edificio. Questo servirà a fissare i pannelli isolanti.
  2. Posa dei pannelli isolanti: I pannelli vengono posizionati sullo strato di collante. La posa avviene a giunti sfalsati, per evitare la formazione di ponti termici, e i pannelli vengono ulteriormente fissati con tasselli di supporto.
  3. Primo strato di rasante: Una volta fissati i pannelli, si applica il primo strato di rasante, che servirà da base per la rete di armatura.
  4. Posizionamento della rete di armatura: La rete viene inserita nel primo strato di rasante ancora fresco, così da integrarsi perfettamente con il sistema.
  5. Secondo strato di rasante: Dopo aver posizionato la rete, si applica un secondo strato di rasante per bloccare e sigillare tutto il sistema.
  6. Rifinitura esterna: Infine, viene applicata una finitura esterna che può variare a seconda delle esigenze estetiche e funzionali, come la scelta del colore in base ai livelli di assorbimento del calore solare.

Vantaggi del Cappotto Termico

I vantaggi di un cappotto termico ben installato sono numerosi:

  • Riduzione delle dispersioni termiche: Mantiene il calore all’interno durante l’inverno e il fresco in estate.
  • Risparmio energetico: Riducendo la necessità di riscaldamento e condizionamento, permette un notevole risparmio sulle bollette energetiche.
  • Confort abitativo: Migliora il benessere all’interno dell’abitazione, mantenendo una temperatura costante.
  • Protezione della struttura: Protegge le pareti esterne dagli agenti atmosferici, prolungando la vita dell’edificio.

L’installazione di un cappotto termico rappresenta un investimento importante, ma che ripaga ampiamente nel tempo grazie ai risparmi energetici e all’aumento del comfort abitativo. È fondamentale affidarsi a professionisti del settore per garantire una posa corretta e duratura. Con un buon cappotto termico, non solo si risparmia energia, ma si contribuisce anche alla sostenibilità ambientale, riducendo le emissioni di CO2.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile