Fermato a Castasegna con un arsenale nel baule dell’auto

Condividi

Castasegna arsenale baule auto Doppietta messa a segno dai collaboratori dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) ai valichi di Castasegna e Campocologno. Nel primo caso, gli agenti hanno fermato un uomo che nascondeva un piccolo arsenale nel baule dell’auto: tra gli altri oggetti, sono stati trovati una pistola, un’ascia nonché pugnali e un dispositivo di elettroshock camuffato da cellulare. Nei giorni scorsi, durante dei normali controlli ai valichi, i collaboratori dell’UDSC hanno fermato un uomo che aveva nascosto nel baule della propria automobile un piccolo arsenale: una pistola Taurus 9mm scarica; 32 munizioni 9mm; un tirapugni; diversi coltelli e pugnali, un dispositivo di elettroshock camuffato da telefono cellulare ed un’ascia. L’uomo, un 56enne di nazionalità italiana, è stato fermato la mattina del 25 maggio in ingresso in Svizzera al valico di Castasegna. La persona e le armi sono state consegnate alla Polizia cantonale dei Grigioni.


Ultime notizie