15 Luglio 2024 14:35

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Cappotto termico quanti gradi si recuperano e spessore minimo

Condividi

Operaio che installa un cappotto termico esterno in una casa in costruzioneCappotto termico quanti gradi si recuperano

Il cappotto termico si compone di una serie di componenti da applicare sulla facciata esterna dell’edificio (cappotto esterno) o sulle pareti interne delle stanze (cappotto interno). Questi elementi includono di solito rivestimenti rinforzati, che vengono poi tinteggiati con specifiche vernici. L’installazione del rivestimento sulla superficie esterna dell’edificio prevede l’applicazione di diverse lastre sovrapposte, la cui densità varia a seconda dei materiali utilizzati. Tuttavia, ci sono spessori minimi del cappotto termico da rispettare per garantire la minore perdita di calore verso l’esterno.

L’implementazione di un isolamento termico di dieci centimetri sulle pareti esterne, oltre a qualificarsi per le detrazioni fiscali, consente di ottenere un’isolamento di alta qualità, riducendo notevolmente i consumi energetici e risparmiando notevolmente sul piano economico. Tale miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio comporta anche una diminuzione delle emissioni inquinanti, contribuendo così a incrementare il valore dell’immobile nel contesto della bioedilizia.

Un adeguato spessore del pannello in EPS garantisce anche eccellenti prestazioni acustiche. Un cappotto termico di dieci centimetri, inoltre, non è particolarmente ingombrante.

I 5 PROBLEMI PIÙ COMUNI DEL CAPPOTTO TERMICO

Nel determinare lo spessore del cappotto termico, ricorda di tenere sempre in considerazione anche l’aspetto estetico, specialmente se stai applicando i pannelli su edifici in fase di ristrutturazione. In tali situazioni, dovresti optare per materiali ad alta efficienza, dato che il loro spessore è limitato.

Dal punto di vista pratico, tuttavia, l’installazione di un cappotto termico richiede un naturale allargamento di circa 20-30 cm della parete esterna, che comporta un aumento evidente del volume dell’edificio e una riduzione degli spazi con le strutture vicine.

Cappotto termico quanti gradi si recuperano

L’installazione di un cappotto termico non solo ti permette di risparmiare sulla bolletta e di recuperare i costi di costruzione sostenuti per rivestire la tua casa con un efficace cappotto termico. Questo metodo ti consente anche di recuperare i gradi, riducendo così la necessità di usare eccessivamente il riscaldamento per mantenere la tua casa calda. Meno consumo equivale a meno spese, una bolletta più leggera e un maggiore supporto all’ambiente.

Grazie ai nuovi materiali isolanti, possiamo recuperare fino a 3 gradi in più durante l’inverno. Considerando un inverno non particolarmente freddo si vive più confortevolmente con una temperatura costante che non scenda sotto i 19 gradi e non superi i 22, e con un tasso di umidità tra il 40 e il 60%.

L’isolamento termico non solo migliora l’efficienza energetica del 25/40% (con un risparmio annuale sulla bolletta del 20%, secondo ENEA), ma garantisce anche una temperatura mite e costante, evitando forti variazioni tra il caldo esterno e l’umidità interna, riducendo di conseguenza l’uso del condizionatore d’aria durante l’estate.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile