Fermato a Campocologno con 20 attrezzi rubati nei cantieri

Condividi

Doppietta messa a segno dai collaboratori dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini nei giorni scorsi ai valichi di frontiera con l’Italia. A Campocologno è stato fermato un uomo che si è scoperto aveva rubato 20 macchinari da lavoro in due cantieri edili di St. Moritz.
Durante dei normali controlli ai valichi un uomo è stato intercettato il 29 maggio, durante un controllo in mattinata in uscita al valico di Campocologno. Il giovane, un 33enne di nazionalità rumena, viaggiava a bordo di un veicolo immatricolato in Germania. Nel baule sono stati però trovati 20 attrezzi da lavoro di marca di dubbia provenienza. La merce e la persona sono state consegnate alla polizia cantonale dei Grigioni la quale, mediante le indagini, ha potuto appurare che gli attrezzi da lavoro erano stati rubati durante lo stesso fine settimana presso due cantieri a St. Moritz.


Ultime notizie