29 Febbraio 2024 09:46

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Con quali bonus si può fare il cappotto termico?

Condividi

Bonus cappotto termicoBonus cappotto termico – Il cappotto termico, per la sua efficienza energetica, può beneficiare delle agevolazioni Superbonus (in combinazione con altri lavori di ristrutturazione) o Ecobonus, sia per proprietari di abitazioni singole che per interventi in condominio.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che dal 1° gennaio 2024, la tariffa del Superbonus diminuirà al 70%.

Per ottenere il Superbonus, il cappotto termico è considerato un intervento prioritario. Di conseguenza, sono stati stabiliti nuovi limiti di spesa per l’installazione di cappotti termici:

50.000 euro per le case unifamiliari o indipendenti in edifici multifamiliari; 40.000 euro per gli edifici con da uno a otto appartamenti; 30.000 euro per gli edifici con più di otto unità.

Per quanto riguarda il Superbonus, l’installazione del cappotto termico è considerata cruciale in quanto consente l’accesso a detrazioni anche per altri interventi, come l’installazione di nuovi infissi.

Il cappotto termico può anche beneficiare del Bonus ristrutturazione, con una detrazione fiscale del 50% sui costi sostenuti per la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile. In questo caso, il limite massimo di spesa è di 96mila euro per ciascuna unità abitativa.

Infine, l’Ecobonus è uno dei bonus edilizi garantiti per lavori di miglioramento energetico degli edifici (mirati al risparmio energetico) con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento.

Nel 2024, il cappotto termico (e lavori correlati) beneficerà degli Ecobonus con una detrazione fiscale che varia tra il 50 e l’85% per i condomini.

I proprietari di case singole possono beneficiare di una tassa del 50% per la sostituzione di infissi e caldaie, e del 65% per interventi di isolamento termico (cappotto termico esterno, interno) e automazione edilizia.

Bonus cappotto termico – Oltre all’installazione del cappotto termico, l’Ecobonus, esteso fino alla fine del 2024, offre una detrazione fiscale dal 50 al 65% su una serie di interventi volti a migliorare l’isolamento termico e l’efficienza energetica di un’abitazione. Questi includono:

L’acquisto e l’installazione di schermi solari;
L’acquisto e l’installazione di sistemi di riscaldamento invernale, che utilizzano generatori di calore alimentati da biomasse combustibili;
L’acquisto di generatori d’aria calda a condensazione;
La sostituzione di sistemi di riscaldamento invernale con dispositivi ibridi, composti da pompe di calore integrate con caldaie a condensazione;
L’acquisto, l’installazione e la messa in servizio di dispositivi multimediali per il controllo remoto dei sistemi di riscaldamento, produzione di acqua calda o condizionamento delle unità abitative;
L’acquisto e l’installazione di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;
L’acquisto di generatori d’aria calda a condensazione.
Inoltre, è possibile beneficiare di una detrazione del 65% per le strutture opache verticali (come le pareti isolanti o i cappotti termici) e orizzontali (come tetti e pavimenti).

Al momento, l’Ecobonus per il cappotto termico e altri interventi correlati è disponibile fino al 31 dicembre 2024.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie