14 Giugno 2024 04:42

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Bollette, quanto si risparmia con le tutele graduali?

Condividi

Bollette, quanto si risparmia con le tutele graduali?Servizio a Tutele Graduali

Il servizio a “Tutele Graduali”, predisposto da ARERA (AutoritĂ  di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), rappresenta un importante passaggio per i clienti dell’energia elettrica e del gas. Questo servizio è stato progettato per accompagnare la transizione dal mercato tutelato al mercato libero dell’energia. Dal 1° luglio 2024, i clienti non vulnerabili che non hanno effettuato alcuna scelta tra gli operatori del mercato saranno automaticamente inseriti in questo nuovo servizio.

ARERA ha introdotto questo meccanismo per garantire che anche coloro che non hanno ancora scelto un fornitore del mercato libero possano beneficiare di condizioni economiche vantaggiose e continuare a ricevere energia senza interruzioni. Vediamo nel dettaglio cosa comporta questo cambiamento e come può influire sulle bollette di luce e gas.

Come Cambiano le Bollette della Luce nel Mercato Libero

A partire dal 1° luglio 2024, 3,9 milioni di clienti non vulnerabili saranno trasferiti automaticamente nel servizio delle “Tutele Graduali” per le bollette di luce e gas, come previsto da ARERA. Questo passaggio avviene per garantire una continuitĂ  del servizio e una graduale introduzione al mercato libero.

Le componenti del prezzo nel Servizio Tutele Graduali (STG) saranno due, come spiegato dal presidente di ARERA, Stefano Besseghini:

  1. Il Pun ex post: una prima parte a copertura dei costi di approvvigionamento di energia, derivante dalla media dei prezzi all’ingrosso del mese precedente.
  2. Il parametro gamma: volto a coprire i costi di commercializzazione, definito sulla base delle offerte formulate dagli operatori. Questo valore, stimato attualmente in 73 euro negativi, dipenderĂ  dalla situazione di giugno.

Le bollette della luce con il servizio a “Tutele Graduali” permetteranno un risparmio significativo. Attualmente, l’analoga componente per i clienti in tutela vale circa 58 euro. Con il passaggio al servizio di tutela graduale, si stima un risparmio di circa 130 euro. ARERA propone di portare la componente a copertura dei costi di commercializzazione a 39 euro, il che collocherebbe il differenziale di risparmio intorno ai 110 euro.

Informazioni Graduali per i Clienti

Nei mesi precedenti al 1° luglio, ARERA prevede di inserire informazioni dettagliate all’interno delle bollette della luce. Questo servirĂ  a familiarizzare i clienti con il nuovo meccanismo e prepararli al cambiamento. Saranno fornite spiegazioni sulle nuove voci in bolletta e su come interpretarle, per facilitare la comprensione delle nuove condizioni economiche.

BOLLETTE PAZZE: COME AFFRONTARLE

I Clienti Vulnerabili e il Mercato Tutelato

I clienti vulnerabili rimarranno nel mercato tutelato dell’energia fino a nuovo avviso. Questa categoria include:

  • Over 75;
  • Percettori di bonus bollette per disagio economico o fisico;
  • Utenti di isole minori non interconnesse;
  • Residenti in strutture abitative d’emergenza;
  • Beneficiari della legge 104 per le disabilitĂ .

Per questi soggetti, è previsto il passaggio al mercato libero con un servizio di vulnerabilitĂ , verosimilmente nel primo trimestre del 2025. Questo intervallo di tempo permetterĂ  agli operatori di valutare e prepararsi adeguatamente all’integrazione di questi clienti nel nuovo assetto del mercato.

Le Categorie di Clienti nel Mercato dell’Energia

Per chiarire ulteriormente la composizione della clientela nel mercato dell’energia, il presidente di ARERA ha spiegato che esistono quattro tipologie di clienti:

  1. Consumatori in tutela vulnerabili: Non devono fare nulla e continueranno a essere serviti dal servizio di tutela.
  2. Consumatori in tutela non vulnerabili: Passeranno al servizio a tutela graduale se non scelgono un operatore del mercato libero.
  3. Consumatori sul mercato libero vulnerabili: Possono rimanere con il loro fornitore attuale e, se lo desiderano, rientrare nel servizio di tutela/vulnerabilità anche dopo il 1° luglio.
  4. Consumatori nel mercato libero non vulnerabili: Possono mantenere il loro fornitore attuale e potranno entrare nel servizio di maggior tutela solo fino al 1° luglio.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile