21 Giugno 2024 05:56

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Bollette gas e luce scadute: cosa succede e come agire

Condividi

bolletta scaduta gas luce

Cosa Succede se non paghi le bollette

Il pagamento puntuale delle bollette di gas e luce è essenziale per evitare problemi e costi aggiuntivi. Tuttavia, può capitare di dimenticare una scadenza. Ecco cosa succede se non paghi la bolletta entro la data di scadenza.

Solleciti di Pagamento

Quando una bolletta scade, i fornitori hanno il diritto di inviare un sollecito di pagamento. Questa comunicazione non è immediata; solitamente, hai un paio di giorni per saldare la bolletta prima che venga inviato il sollecito. Questo periodo di tolleranza varia a seconda del fornitore, ma in generale ti permette di sistemare il pagamento senza ulteriori conseguenze immediate.

Interessi di Mora

Una volta che la bolletta è scaduta, vengono addebitati gli interessi di mora. Questi interessi variano a seconda del tipo di mercato:

  • Mercato tutelato: Gli interessi sono calcolati in base al tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea, aumentato del 3,5%.
  • Mercato libero: Gli interessi di mora possono includere spese aggiuntive previste dal contratto con il fornitore.

Pagare in ritardo non solo aumenta l’importo dovuto ma può anche influire sulla tua storia creditizia con il fornitore, rendendo piĂš difficile negoziare condizioni favorevoli in futuro.

BOLLETTE PAZZE: COME AFFRONTARLE

Distacco della Fornitura

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, i fornitori non si basano sul numero di bollette non pagate per decidere se staccare l’utenza. Anche una sola bolletta non pagata può portare al distacco della fornitura, a seconda del tempo trascorso dalla scadenza.

Depotenziamento utenza

Prima di procedere al distacco, i fornitori possono ridurre la potenza dell’utenza come avvertimento. Questo processo, noto come depotenziamento dell’utenza, riduce la potenza erogata al 15% del valore normale. Sull’apparecchio potrebbe apparire la dicitura “fattore K 15%”. Per ripristinare la potenza al 100%, è necessario pagare la bolletta in sospeso e comunicare l’avvenuto pagamento al fornitore.

Fase Finale: Il Distacco

Se il pagamento non viene effettuato neanche dopo il sollecito e la riduzione della potenza, il fornitore può inviare una raccomandata con l’ultimo termine di pagamento prima del distacco della fornitura. Se il pagamento non avviene entro 15 giorni dalla ricezione della raccomandata, la fornitura verrĂ  sospesa. Questa procedura è regolata dalla normativa sulla morositĂ .

Regole sul Distacco della Corrente

I fornitori non possono sospendere la fornitura senza preavviso. Inoltre, la sospensione non può avvenire durante i giorni festivi o prefestivi. Esistono anche altre circostanze in cui la fornitura non può essere sospesa, ad esempio se l’importo non pagato è inferiore o uguale al deposito cauzionale nel mercato tutelato, o se il mancato pagamento riguarda servizi diversi forniti dalla stessa azienda.

Dove e Come Pagare le Bollette Scadute

Le bollette scadute possono essere pagate nei modi consueti, a meno che non ci siano specifiche istruzioni da parte del fornitore, ad esempio in caso di addebito diretto rifiutato per mancanza di fondi. In questo caso, sarĂ  necessario utilizzare un metodo di pagamento alternativo.

Bollette gas e luce scadute

Non pagare le bollette di gas e luce entro la data di scadenza può portare a conseguenze significative, tra cui l’addebito di interessi di mora, la riduzione della potenza erogata e infine il distacco della fornitura. È importante essere consapevoli delle procedure e dei diritti sia del cliente che del fornitore per evitare disagi e costi aggiuntivi. Ricordati sempre di verificare le scadenze e di pagare le bollette in tempo per evitare queste situazioni.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile