Novembre 28, 2022 05:58

Le aree di sosta scenic points sulla costiera retica

Sono tre e presto diventeranno quattro, si trovano nei comuni di Ardenno, Cino e Civo e regalano vedute spettacolari sulla Valtellina e il lago di Como: sono le aree di sosta e osservazione panoramica, denominate “scenic points”, inaugurate nel 2000, che verranno riqualificate.

Pavimentate in selciato rustico, attrezzate con tavoli, panchine, fontane e aiuole, delimitate da parapetti in legno, erano state tutte dotate di un bassorilievo su lastra di cemento con incisa la riproduzione di montagne, centri abitati e caratteristiche della flora e della fauna locali.

A distanza di vent’anni dalla loro inaugurazione, con l’eccezione di quella di Cino, riqualificata di recente e dotata di un parcheggio, le aree di sosta necessitavano da tempo di un intervento di manutenzione straordinaria. l’obiettivo non è soltanto quello di sistemarle ma anche di potenziarle e di favorirne la fruizione a vantaggio dei residenti ma anche in ottica turistica, considerata la loro localizzazione lungo itinerari molto frequentati. Nello specifico, nelle aree di sosta di Ardenno, in località Piazzalunga, e di Civo, in località campo sportivo, si procederà con la sistemazione del verde e della pavimentazione, con la posa di nuovi arredi e di un fontanello.

A Cino, lungo la provinciale, nei pressi del cimitero, l’area, di recente riqualificazione, verrà dotata di un fontanello e di un cannocchiale girevole per osservare le cime. In ciascuna delle tre aree verrà inoltre installato un nuovo pannello informativo, in sostituzione di quello vecchio, con fotografia della vista panoramica, toponimi, cartografia e individuazione degli altri scenic points.

Sistemate e dotate di servizi, le aree di sosta diventeranno dei veri e propri punti di attrazione, esattamente come erano state concepite più di vent’anni fa: da allora il turismo si è evoluto in chiave green e il settore della bicicletta, muscolare o a pedalata assistita, ha conosciuto un vero e proprio boom del quale beneficia anche il nostro territorio grazie all’offerta di itinerari nel fondovalle, sulla mezza costa e in quota.

Ultime Notizie