17 Aprile 2024 21:16

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Come smaltire le lampadine rotte

Condividi

Lampadine LED potenza stanzeSmaltire lampadine rotte – Quando una lampadina si rompe, è importante adottare i corretti metodi di smaltimento per non provocare inquinamento.

Le lampadine più antiche sono quelle ad incandescenza, composte da un involucro di vetro e da un filamento interno in tungsteno. Sebbene non siano più prodotte, potrebbero ancora trovarsi in qualche casa. È importante saperle che non rientrano nella categoria RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), ma devono essere smaltite presso i centri di raccolta differenziata. Non è corretto gettarle nei rifiuti di vetro o nell’indifferenziato.

Pertanto, è prudente verificare le indicazioni sullo smaltimento fornite dal proprio comune di residenza.

Le lampadine a basso consumo devono essere portate presso un centro di raccolta differenziata o consegnate a un negozio di vendita. Sono considerate RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche).

Le lampadine alogene necessitano di particolare attenzione nello smaltimento poiché contengono mercurio e certi gas nobili. Nel caso in cui si rompano, la stanza dovrebbe essere ventilata e i frammenti non dovrebbero essere raccolti a mani nude: è consigliabile utilizzare dei guanti per proteggersi da elementi potenzialmente tossici. Successivamente, la lampadina alogena va portata presso il centro di raccolta differenziata più vicino per lo smaltimento.

Le lampadine LED rientrano nella categoria delle RAEE e vanno destinate a centri specializzati di riciclo o lasciate al rivenditore al momento dell’acquisto di una nuova lampada. Il loro ritiro è gratuito e obbligatorio per i venditori. Queste lampadine contribuiscono a un notevole risparmio energetico e sono altamente riciclabili.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile