Mercoledì 08 dicembre 2021

Si recuperano i muretti a secco in Valfurva

Condividi





Foto del dopo e del prima. Grazie all’intervento degli operai del Parco Nazionale dello Stelvio due porzioni dei muretti a secco della strada delle Pluviane a Teregua Valfurva sono rinati. Manca ancora tanto lavoro da fare, ma l’inizio è promettente. Purtroppo i muretti a secco che crollano rappresentano un pericolo per la sicurezza oltre ad essere un danno per la conservazione del territorio. Questi tracciati, oltre ad essere testimonianza del nostro ambiente, potrebbero rappresentare anche un interessante percorso di collegamento tra le frazioni ed i centri storici di Valfurva. Non è né semplice né banale il loro recupero, che dipingono per chilometri le nostre pendici che da valle si inerpicano in montagna. Ora il Parco e il Comune di Valfurva hanno avviato un percorso di formazione degli operai che fa ben sperare. Gli operai del Parco potrebbero, soprattutto nella sponda soliva di Valfurva, iniziare subito ad inizio primavera ad intervenire per fare, in poche stagioni, un gran servizio al territorio ed a noi suoi abitanti. Comunque ad oggi è doveroso un ringraziamento per il lavoro fatto e per alimentare questa nostra speranza di vedere i nostri muretti a secco non andare dispersi.
Stefano Faifer
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie