Escursione al passo dell’Asino


Questo passo poco conosciuto si trova tra la Valle dei Laghi e la Val Malgina nel territorio comunale di Chiuro. Con la macchina si raggiunge Ponte in Valtellina e si va in direzione Val Fontana. Nella stretta vallata la strada è asfaltata fino all’attraversamento del torrente Combolo, poi diventa sterrata fino all’Alpe Piana dei Cavalli (1.589 m). All’inizio dell’alpeggio parte il sentiero che sale in Val Malgina, restando sul lato orografico destro dell’omonimo torrente. Con pendenza costante e molti zig-zag si passa per Baite del Piano e Baitel de Malgina (1.870 m). Arrivati a quota 2.200 m si trovano tracce di una mulattiera. Si sale ancora verso passo Malgina poi, a quota 2.470 m, si trova un segnavia triangolare bianco (AVVF) che indica la direzione da seguire verso nord-est per raggiungere il passo dell’Asino (2.640 m). Non ci sono sentiero e traccia sul ripido pendio erboso che presenta anche tratti di terreno instabile. Arrivati al passo, che si trova a fianco della Cima di Ganda Rossa, si apre lo spettacolare scenario sulla Valle dei Laghi con i suoi specchi d’acqua. Dopo una difficile salita ci aspetta un’altrettanto difficile e insidiosa discesa tra gli sfasciumi e i grandi sassi instabili dell’ampia conca che sta ai piedi del Pizzo Malgina. In prossimità (2.500 m) del Lago Gelato si comincia a percorrere la traccia dell’Alta Via Val Fontana contrassegnata dai grandi triangoli bianco-rosso. Continuando verso nord si raggiunge a 2.400 m il sentiero n. 379 che scende dal Passo di Arasè e passa in prossimità dei Laghi Gemelli. Scendendo lungo la Valle dei Laghi su un bel sentiero si transita dall’Alpe Arasè (1.940 m) e al termine della discesa si sbuca in fondo alla Piana dei Cavalli dove procedendo la strada sterrata si raggiunge il punto di partenza.
Percorso (EE) di 14,5 chilometri, dislivello positivo 1.100 metri. no fontane.
Giorgio Gemmi
Bacheca annunci
Previsioni meteo

Ultime Notizie