19 Luglio 2024 17:22

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Vecchi e nuovi frontalieri in Svizzera: le differenze salariali

Condividi

notizie frontalieri valtellinaUn Nuovo Capitolo per i Frontalieri

Il 17 luglio 2023 ha segnato l’inizio di una nuova era per i frontalieri che lavorano in Svizzera. L’accordo italo-svizzero sull’imposizione fiscale rappresenta un importante spartiacque, definendo una chiara distinzione tra i “vecchi” e i “nuovi” frontalieri. I frontalieri che hanno firmato un contratto di lavoro prima di questa data continueranno ad essere soggetti al vecchio regime fiscale, mentre chi ha iniziato a lavorare in Svizzera dopo il 17 luglio 2023 sarà considerato un nuovo frontaliere e dovrà adempiere a nuove obbligazioni fiscali.

Vecchi e Nuovi Frontalieri: Le Differenze Fiscali

Il cambiamento più significativo introdotto dall’accordo riguarda l’obbligo per i nuovi frontalieri di presentare una dichiarazione dei redditi in Italia e pagare le tasse nel proprio paese di residenza. Questo rappresenta una novità rispetto al passato, dove i frontalieri erano soggetti alla tassazione alla fonte in Svizzera.

L’Italia ha conseguito tre obiettivi principali con questo accordo:

  1. Aumento delle entrate fiscali: I nuovi frontalieri contribuiranno al fisco italiano.
  2. Riduzione dell’afflusso di manodopera verso l’estero: Lavorare in Svizzera diventa meno vantaggioso rispetto al passato.
  3. Mantenimento dei ristorni: I comuni di frontiera continueranno a ricevere fondi.

Impatto Economico: Chi Ne Trarrà Maggior Vantaggio?

Analizzare chi tra Italia e Svizzera beneficerà maggiormente dal nuovo accordo non è semplice. Tuttavia, l’Italia sembra aver raggiunto i suoi obiettivi principali. Dal punto di vista svizzero, il Ticino, che ospita circa 80.000 frontalieri, ha adottato una propria lista di comuni di confine, escludendo quelli della provincia di Sondrio. Questo significa che i lavoratori provenienti da questa provincia saranno tutti considerati nuovi frontalieri, con conseguenti maggiori obblighi fiscali in Italia.

OFFERTE DI LAVORO IN SVIZZERA IN ITALIANO

Simulazione degli Stipendi: Vecchi vs. Nuovi Frontalieri

Per comprendere l’impatto economico del nuovo accordo, simulando gli stipendi di tre categorie di lavoratori frontalieri la La differenza nella busta paga tra un vecchio e un nuovo frontaliere, con le stesse condizioni lavorative, può essere significativa, arrivando fino a 20.000 franchi all’anno in favore del vecchio frontaliere.

Nonostante questo, i salari elevati rimangono un forte incentivo per la manodopera estera. Tuttavia, altri fattori come la formazione continua, l’assistenza all’infanzia a prezzi accessibili, le opportunità di sviluppo della carriera e un ambiente di lavoro stimolante stanno diventando sempre più importanti. Questo ha portato ad un aumento dei rifiuti di offerte lavorative in Svizzera, un fenomeno raro in passato.

Pressioni e Nuove Regolamentazioni

Con l’entrata in vigore del nuovo accordo, Roma continua a fare pressione sui frontalieri per rendere meno attrattivo il lavoro in Svizzera. Ad esempio, il telelavoro è limitato al 25%, mentre la Francia ha negoziato un limite del 40% per i suoi frontalieri.

Inoltre, la legge di bilancio 2024 del Governo italiano introduce un contributo per i vecchi frontalieri, variabile tra il 3% e il 6% del loro salario netto, destinato a finanziare il servizio sanitario nazionale. Questi fondi andranno a sostegno del personale sanitario nelle regioni di frontiera, con la Lombardia che ha cercato di ottenere i dati necessari dai cantoni svizzeri, senza successo a causa di mancanza di una base legale.

Tassazione frontalieri

Il nuovo accordo sull’imposizione fiscale dei frontalieri tra Italia e Svizzera rappresenta un cambiamento significativo che avrà effetti duraturi su lavoratori e comuni di confine. L’Italia sembra aver ottenuto un vantaggio fiscale, mentre la Svizzera dovrà adattarsi per mantenere attrattivi i propri posti di lavoro. I frontalieri dovranno affrontare nuove sfide, ma anche nuove opportunità si presenteranno in questo contesto dinamico.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile