23 Maggio 2024 23:30

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

La leggenda del Maghét della Valfurva

Condividi

Maghét della ValfurvaLa Valtellina, una valle alpina lunga e incantevole nel cuore delle Alpi lombarde, non è soltanto rinomata per i suoi panorami spettacolari e la variegata gastronomia, ma rappresenta anche un territorio ricco di racconti tramandati di generazione in generazione. In questo testo si esplorano alcune delle leggende più affascinanti della Valtellina, immergendosi nelle radici culturali e storiche di questa regione italiana unica nel suo genere.

Maghét della Valfurva

Il “Piccolo Mago”, un folletto tipico della Valtellina, soprattutto della Valfurva, è noto per la sua natura stravagante e imprevedibile. Le sue azioni, alimentate da poteri magici, sono spesso considerate minacciose dai contadini e dai pastori locali, che lo temono profondamente. Si muove con grande velocità e la sua forma è sfuggente, tanto che nessuno riesce a descriverlo chiaramente. Si dice che si nutra di funghi crudi e che sia capace di comunicare con gli insetti. Oltre a rubare oggetti di valore, è solito seminare discordia e creare equivoci tra le persone. Quando è particolarmente crudele, può causare frane durante l’inverno facendo rotolare massi a valle. Uno dei suoi passatempi preferiti è anche quello di danneggiare ponti, con una predilezione particolare per il ponticello sul torrente Frodolfo a Uzza, che continua a subire danni. Tuttavia, teme le immagini sacre e per questo motivo evita di attraversare direttamente cappellette e santuari eretti dagli uomini, preferendo passare dietro di essi.

L’ORCO DI TEGLIO

Leggende dell’Alta Valtellina

Questi racconti, profondamente legati alla cultura e alla tradizione del luogo, non solo arricchiscono l’identità della Valtellina, ma anche ispirano ad esplorare questi luoghi incantati con ammirazione e rispetto per la storia. Ogni angolo di questa magnifica valle custodisce un proprio racconto, trasformando ogni visita in un’esperienza unica e avvincente.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile