Veicolo di misurazione su Flüela Albula Forno Bernina e Maloja

Condividi

Le informazioni fondate sullo stato della rete stradale sono una base importante per pianificarne la manutenzione e il risanamento. L’Ufficio tecnico dei Grigioni raccoglie i dati necessari con uno speciale veicolo di misurazione. Durante le prossime due settimane questo veicolo percorrerà le strade cantonali dell’Engadina e della valle della Landwasser nonché i passi Flüela, Albula, Forno, Bernina e Maloja. Il veicolo rileverà in modo dettagliato e tridimensionale la superficie stradale grazie a telecamere speciali nonché dispositivi di misurazion.

A partire dal 18 luglio 2022 un veicolo di misurazione percorrerà le strade del Cantone per due settimane. Con telecamere e dispositivi di misurazione speciali, tra i quali uno scanner laser, il veicolo rileverà lo stato della superficie stradale e creerà delle immagini 3D. Lo stesso veicolo ha percorso le strade grigionesi già negli anni scorsi. Quest’anno saranno rilevati circa 450 chilometri di strade cantonali in Engadina e nella valle della Landwasser nonché dei passi Flüela, Albula, Forno, Bernina e Maloja. In seguito le immagini e i dati verranno elaborati per essere utilizzati dall’Ufficio tecnico e da altri uffici cantonali. Questo processo include tra l’altro l’anonimizzazione di targhe e persone presenti nelle immagini nonché l’integrazione nella rete delle coordinate nazionali. In questo modo ogni immagine può essere localizzata con una precisione di due centimetri.

La velocità elevata consente misurazioni senza ostacolare il traffico
Le informazioni fondate sullo stato della rete stradale sono una base importante per pianificarne la manutenzione e il risanamento. Per questo motivo dal 2011 l’intera rete di 1360 chilometri di strade cantonali viene percorsa ogni tre anni da un veicolo speciale. Ogni anno viene rilevato un tratto pari a 400-450 chilometri. I dati così rilevati permettono la valutazione visiva di danni nonché le misurazioni della carreggiata. Inoltre i pozzetti finora non ancora rilevati possono essere localizzati e inseriti nelle carte digitali. Mediante queste misurazioni vengono in seguito aggiornati i catasti delle condotte.

Le riprese con il veicolo di misurazione richiedono circa cinque giorni. Esse sono possibili solamente in caso di carreggiata asciutta e alla luce del giorno. Grazie a un’attrezzatura adeguata e a personale esperto, il veicolo può rilevare le immagini e le misurazioni a una velocità compresa tra i 50 e gli 80 chilometri all’ora, in modo da non ostacolare il traffico sui tratti di strada interessati.


Lascia un commento

*

Ultime notizie