21 Giugno 2024 02:26

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Cosa non si può fare sul balcone di casa

Condividi

Cosa non fare sul balcone – In linea generale, si può agire liberamente sul proprio balcone a meno che non ci siano divieti specifici e non si comprometta l’aspetto estetico dell’edificio. Tuttavia, esistono delle restrizioni al suo utilizzo che è importante conoscere per evitare denunce e multe.

È permesso appendere i panni al balcone e decorarlo con vasi di fiori o piante. Un eventuale divieto può tuttavia comparire nel regolamento condominiale approvato all’unanimità.

Se si coltivano piante e fiori sul balcone, bisogna prestare attenzione quando si innaffiano per proteggere la proprietà di chi vive ai piani inferiori. Se tale comportamento persiste, nonostante le proteste del condomino del piano sottostante, il rischio è la denuncia per “lancio di oggetti pericolosi o in grado di sporcare”, oltre che a dover risarcire l’eventuale danno.

COSA NON SI PUÒ FARE NEL GARAGE DI CASA IN BASE ALLA LEGGE

Ogni condomino ha il diritto di installare condizionatori sia sul balcone del proprio appartamento che sulla facciata dell’edificio, purché si presti attenzione all’estetica del palazzo. I modelli attuali di condizionatori sono di dimensioni medie e, in quanto tali, non inficiano l’aspetto di una costruzione residenziale. Tuttavia, un eventuale compromissione dell’estetica non costituisce un ostacolo al montaggio del condizionatore sul balcone o alla necessità del consenso dell’assemblea per iniziare i lavori. Lo stesso vale per l’installazione di un’antenna televisiva.

L’applicazione di inferriate o doppi infissi, per prevenire e proteggersi dai furti, è un diritto di ogni proprietario, a cui l’assemblea può opporsi solo nel caso ci siano abbinamenti di colori non adeguati alla facciata. Se il regolamento del condominio non contiene espliciti divieti, il condomino è libero di mettere inferriate su balconi e finestre per assicurarsi il diritto alla sicurezza.

È consentito prendere il sole dal balcone e trasformarlo in un solarium durante i mesi estivi, purché non si violino le regole della decenza. È vero che nessuno ha il diritto di osservare l’interno della casa altrui, ma il balcone e le finestre sono alla vista di tutti, e si può commettere il reato amministrativo di “atti contrari alla pubblica decenza” se si prende il sole nudi o si gira per casa svestiti vicino alle finestre in modo che i vicini possano vederlo.

Gettare sigarette dalla finestra o dal balcone è sempre un reato. Infatti, la legge punisce tale comportamento perché potenzialmente dannoso e pericoloso. Trattandosi di un reato perseguibile d’ufficio, la segnalazione può essere fatta da chiunque, che sia un vicino, un passante o un agente di polizia. Il reato è punito anche in caso di danni al piano sottostante.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile