Nuove regole per il campeggio a Livigno

Condividi

Nell’ultimo consiglio comunale di Livigno, svolto il 1° luglio 2022, l’amministrazione del Piccolo Tibet ha approvato un nuovo regolamento del campeggio sul territorio comunale, che entrerà in vigore a decorrere dal 16 luglio 2022.
Vista la limitazione di spazi di sosta il regolamento, composto da 21 articoli, fa sì che possano essere adottate cautele per la tutela, oltre che della ordinata fruizione del territorio da parte di turisti e degli abitanti di Livigno, anche del decoro e della sicurezza urbana del paese da evitare così l’insorgenza di relative problematiche.
In particolare l’articolo 3 prevede il divieto di campeggio libero.
Su tutto il territorio comunale, comprese sedi stradali, piazze, parcheggi e ogni altra area pubblica e aperta all’uso pubblico, fra cui le aree verdi pubbliche e private (ad eccezione delle aree camper private e pubbliche attrezzate autorizzate presenti sul territorio e dei casi espressamente autorizzati), al fine di tutelare la salute, l’igiene pubblica e il decoro urbano, dalle ore 00.00 alle ore 24.00, è vietata l’effettuazione di qualsiasi forma di campeggio a quanti fanno uso di tende, sacchi a pelo e similari. E’ altresì vietata la sosta, dalle ore 00.00 alle ore 24.00, su tutto il territorio comunale (sempre ad eccezione delle aree camper private e pubbliche attrezzate autorizzate presenti sul territorio e dei casi espressamente autorizzati) a caravan, auto-caravan, carovane e veicoli comunque attrezzati per l’uso abitativo, con lo scopo di campeggio, per i quali sussistono le condizioni così come definite dal successivo articolo 4Definizione di campeggio“.
Nel caso di camper e similari, si configura la condizione di campeggio se sussiste almeno una delle seguenti circostanze:
– nelle immediate vicinanze vengono svolte attività quali, a titolo esemplificativo: cucinare, desinare, lavare, stendere, pulire / sistemare biciclette, prendere il sole e qualsiasi altra attività non riconducibile alla sola sosta
– il veicolo:
poggia sul suolo, oltre che con le ruote, con altri elementi o attrezzature di stazionamento e livellamento, quali, a titolo esemplificativo, piedini retrattili, spessori;
occupa ed utilizza lo spazio esterno in misura eccedente l’ingombro proprio del veicolo medesimo con attrezzature di qualsiasi natura, quali, a titolo esemplificativo: bombole, generatori, tende, verande, tavoli, sedie, recipienti,
scarica i residui organici e le acque chiare e luride sul suolo pubblico;
emette deflussi propri, oltre quelli del propulsore meccanico.
Il regolamento completo è online nel seguente link.


Lascia un commento

*

Ultime notizie