25 Aprile 2024 01:03

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Bancomat quanto prelevare prima di allertare il fisco

Condividi

Bancomat quanto prelevare

Bancomat quanto prelevare

Non esistono giuridicamente dei limiti relativi ai prelievi in contanti effettuati presso gli sportelli bancomat, ma solo delle cifre oltre le quali scattano, con molta probabilità, degli accertamenti fiscali.
Oltre un certo livello (massimale) quando si ritira troppo contante al bancomat si potrebbe allertare l’Agenzia delle Entrate, rischiando di essere successivamente sottoposti a controlli come sospettati di riciclaggio di denaro, fino ad arrivare al possibile blocco del proprio conto corrente.

Per combattere evasione fiscale e lavoro in nero in Italia, infatti, sono state previste (anche se non ufficialmente) alcune soglie di prelievo di soldi contanti, oltre le quali scatta il controllo del Fisco, in particolare per imprese e titolari di partite Iva. Ad allertare il fisco generalmente è il prelievo sistematico.

COME FUNZIONA LA TRUFFA PER CLONARE IL BANCOMAT

Con prelievi oltre i mille euro al giorno o i 5mila al al mese scatta la “presunzione di evasione” prevista dal Decreto Fiscale n. 193/2016, da cui possono quindi partire dei controlli, per finire ad un accertamento fiscale.

Bancomat quanto prelevare al massimo?

Il comportamento dei titolari di conti correnti, comunque, viene monitorato nel tempo alla ricerca di prelievi che si verificano sistematicamente e a cadenza regolare. Che sono quelli che insospettiscono l’Agenzia delle Entrate. Posto che in qualunque banca i clienti non possono superare i 10mila mensili di prelievo di contanti al Bancomat

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile