24 Maggio 2024 00:28

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

La stufa idro a pellet conviene?

Condividi

vantaggi stufa idro a pelletVantaggi stufa a pellet idro – Similmente ai tradizionali bruciatori o camini a pellet, l’idrostufa produce calore attraverso la combustione di pellet. Tuttavia, a differenza di questi, l’idrostufa è connessa all’impianto idraulico preesistente nella casa.

Non genera aria calda direttamente, ma riscalda l’acqua. Di conseguenza, l’acqua riscaldata può circolare nei termosifoni o in un impianto di riscaldamento a pavimento. Le idrostufe a pellet sono anche in grado di riscaldare l’acqua sanitaria per il bagno e la cucina.

Il meccanismo di funzionamento prevede che i tubi dell’impianto siano immersi nell’acqua, mentre una ventola spinge i fumi di combustione, diffondendo oltre l’80% del calore.

Sebbene questo tipo di impianto richieda un investimento iniziale, i costi possono essere mitigati da Ecobonus e detrazioni fiscali. Questa soluzione riscalda l’intera casa in modo più efficiente, con un risparmio sulla bolletta fino al 40-50% rispetto al tradizionale riscaldamento a gas o GPL.

Inoltre, offre il vantaggio di riscaldare anche l’acqua sanitaria e i modelli più recenti risultano più versatili, meno ingombranti e più facilmente integrabili nell’architettura e nel design di un’abitazione.

Vantaggi stufa a pellet idro

Ha la capacità di riscaldare in modo uniforme tutti gli spazi della casa, a differenza di una stufa ventilata che riscalda principalmente le aree circostanti.
Può essere integrata con un’impianto di riscaldamento a pavimento, non solo con i radiatori.

È dotata di tecnologia avanzata, con un sistema elettronico che controlla l’accensione, la regolazione e lo spegnimento.
Il pellet è più economico del GPL, del metano e del petrolio.
L’idrostufa a pellet è ecologica e utilizza biomasse organiche senza sostanze chimiche.

Svantaggi stufa a pellet idro

L’acquisto e l’installazione di una idrostufa a pellet hanno un costo iniziale più alto rispetto ad altri impianti. Tuttavia, considerando il minor costo del combustibile e l’alta efficienza energetica, è possibile risparmiare fino a 1000 euro all’anno rispetto a una tradizionale stufa a pellet.
Il suo funzionamento è ottimale quando l’abitazione ha un buon isolamento termico e non ci sono dispersioni termiche.

Richiede spazio per l’ingresso dell’aria e la canna fumaria.
Necessita di una manutenzione e pulizia accurata. È necessario pulire quotidianamente il braciere e svuotare il cassettino della cenere. Inoltre, lo scambiatore di calore dovrebbe essere pulito almeno una volta al mese, mentre il condotto della cenere e del fumo e la canna fumaria dovrebbero essere puliti una volta all’anno.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile