Lunedì 17 gennaio 2022

Un anno dopo Rezia Cantat Piuro ospita l’Ensemble UT

Condividi

È trascorso un anno ma sembra ieri. In Valchiavenna e fra i coristi sparsi per l’Italia è ancora vivo il ricordo di Rezia Cantat, la carovana corale delle Alpi, la più importante manifestazione canora che la provincia di Sondrio abbia mai ospitato. Il tributo a un’antica tradizione che sopravvive al trascorrere del tempo che, negli anni, ha saputo rinnovarsi portando nuova linfa attraverso i giovani maestri e i giovani cantori. Un legame indissolubile che travalica i confini sulle note musicali. Ciò che di bello e significativo la manifestazione ha lasciato si ritrova negli appuntamenti, sempre più partecipati, che vedono protagonisti i cori. Il prossimo, di grande spessore, è programmato per sabato 29 giugno, alle ore 21 a Piuro, nella chiesa Beata Vergine Assunta di Prosto. Ad esibirsi sarà l’acclamato UT, Insieme vocale-consonante, diretto da Lorenzo Donati: applaudito proprio a Rezia Cantat nel giugno dell’anno scorso. Nelle orecchie e nel cuore rimangono le tre entusiasmanti esibizioni, in particolare l’ultima, degna chiusura di Rezia Cantat, nella frescura delle cascate dell’Acquafraggia. “The love care” è il titolo del concerto: l’ensemble si esibirà sulle note, tra gli altri, di Eric Whitacre, Antoine Brumel, Claudio Monteverdi e dello stesso direttore Donati.
Reduci da una tournée in Francia, con concerti a Tours e Amboise, i coristi, professionisti provenienti da diverse zone d’Italia, perlopiù maestri di coro, prima di Piuro saranno a Ponte in Valtellina, venerdì 28 giugno. Dopo la provincia di Sondrio a luglio sono attesi a Taipei e a Pechino. Il gruppo vocale definito ‘modulare’ propone progetti tematici di musica antica e contemporanea, musica di varie epoche e di luoghi diversi, dai colori del Novecento alle grandi interpretazioni sul tema della notte fino alla musica del tempo di Leonardo da Vinci su testi del genio, celebrato nel cinquecentenario della morte. Fra i numerosi premi ottenuti spicca il Gran Premio Europeo conquistato nel 2016, considerato il più significativo riconoscimento mondiale per la musica corale. Un exploit mai riuscito a nessun coro italiano prima di allora. Ha calcato prestigiosi palcoscenici, in Italia e all’estero, partecipando ai festival più importanti. Nel 2018 l’ensemble ha organizzato a Venezia il festival corale UT-opia che verrà riproposto quest’anno a Matera. Donati è compositore, direttore e violinista. Svolge un’intensa attività concertistica e le sue composizioni vengono eseguite in tutto il mondo, incise da ensemble e solisti e pubblicate da case editrici.

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

Lascia un commento

*

Ultime notizie