20 Giugno 2024 00:39

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Pro e contro della caldaia ibrida

Condividi

Il costo annuo per riscaldare una casa di medie dimensioni con una caldaia ibrida si aggira sui 2.200 euro.

POMPA DI CALORE – Una caldaia ibrida è una pompa di calore ibrida, ovvero un impianto ibrido di riscaldamento con più generatori di calore, alimentati da diverse fonti di energia. Di solito si tratta di un combustile fossile, come Gpl o metano, e di una fonte di energia rinnovabile.

DUE GENERATORI – Congiunge quindi due tipi di generatori, alimentati da diverse fonti energetiche diverse per cui di volta in volta sarà attivato quello più efficiente: una pompa di calore e una caldaia a condensazione per il riscaldamento e raffrescamento della casa e la produzione di acqua calda sanitaria.

CONDIZIONI – Questo sistema è adatto per condizioni climatiche particolarmente variabili. La pompa di calore richiesta all’esterno è molto meno ingombrante rispetto a quella che deve fornire anche l’acqua calda sanitaria.

VANTAGGI
Accede agli incentivi statali.
Riduce le emissioni e aumenta l’efficienza energetica.
Riduce il consumo di energia.
Aiuta nella gestione della pressione sulla rete elettrica, limitando, grazie alla tecnologia a condensazione, i picchi della domanda di energia elettrica.
Per case poco isolate e/o dotate di impianti di riscaldamento a medie/alte temperature è la soluzione ideale.

SVANTAGGI
Il consumo di energia dipende da due sistemi energetici, con quindi prezzi diversi.
L’ unità esterna può essere rumorosa.
Può servire uno spazio esterno.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile